rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Bucchianico

Anno giubilare camilliano: marcia verso Bucchianico e messa di Forte su Raiuno

Dopo l'inaugurazione a Roma dell'urna monumentale per le sacre spoglie del Santo, le manifestazioni si sono spostate a Bucchianico, città natale di San Camillo de Lellis

L’anno giubilare camilliano partirà ufficialmente il 14 luglio prossimo e celebrerà i 400 anni dalla morte di San Camillo de Lellis.

Dopo l’inaugurazione, nei giorni scorsi a Roma, dell'urna monumentale per le sacre spoglie del Santo, opera del maestro Alessandro Romano, le manifestazioni si sono spostate a Bucchianico, città natale del “gigante della carità” dove, da sabato, è esposta alle venerazione dei fedeli una reliquia del cuore di San Camillo, e da ieri è iniziato un solenne triduo di preparazione.

Il programma dei prossimi giorni - Venerdì 12 luglio alle 19, nella cattedrale di San Giustino a Chieti, padre Alberto Marques de Sousa, consultore generale dei Camilliani, celebrerà una messa, cui seguirà la “marcia della carità” con la reliquia di San Camillo, che si concluderà a Bucchianico.

La giornata di domenica 14 luglio (solennità di San Camillo de Lellis) si aprirà con la deposizione di una corona al monumento ai caduti di Bucchianico da parte del comune di Assisi e dell’Arma dei Carabinieri. Alle 11 monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, presiederà una celebrazione eucaristica con diretta su Rai Uno. Alle ore 21, piazza San Camillo ospiterà un concerto della banda della Guardia di Finanza diretta dal maestro Leonardo Laserra Ingrosso.

Lunedì 15 luglio alle 10.30, padre Renato Salvatore, superiore generale dei Camilliani, celebrerà una messa nella chiesa di Sant'Urbano.

“La città di Bucchianico – spiega padre Salvatore – è al centro della storia e dell’eredità spirituale dell’Ordine camilliano. Stimolati dall’esempio di San Camillo, molti giovani ne hanno seguito l’esempio: fra loro Nicolino D’Onofrio, che il 5 luglio scorso è stato dichiarato venerabile da papa Francesco e sarà il primo beato della terra d’Abruzzo”.

L’indulgenza plenaria per l’anno giubilare – In occasione dell’anno giubilare, papa Francesco ha concesso l’indulgenza plenaria a chi si accosterà (confessandosi, comunicandosi e pregando per il Pontefice) alle chiese camilliane, agli anziani, ai malati e ai degenti degli ospedali.

Il programma completo delle celebrazioni è disponibile sul sito internet www.camillodelellis.org.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anno giubilare camilliano: marcia verso Bucchianico e messa di Forte su Raiuno

ChietiToday è in caricamento