menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

241° anniversario della Finanza, il Comando provinciale presenta i risultati dei primi 5 mesi

Tra frodi fiscali e lotta al gioco illegale, ecco il consuntivo delle attività delle Fiamme Gialle nei primi 5 mesi del 2015. La cerimonia per l'anniversario della fondazione del corpo si è svolta presso la caserma "Fin. Mario Tacconelli", sede del Comando Provinciale di Chieti

La Guardia di Finanza celebra il 241°Anniversario della Fondazione del Corpo. Questa mattina la cerimonia presso la caserma “Fin. Mario Tacconelli”, sede del Comando Provinciale di Chieti, alla quale hanno preso parte una rappresentanza di finanzieri in servizio nel capoluogo e in congedo dell’Anfi. Il comandante provinciale, Colonnello Vittorio Mario Di Sciullo, al termine della lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del giorno del Comandante Generale della Guardia di Finanza, ha tenuto un breve discorso, dopo il quale sono state consegnate ricompense di carattere morale ai finanzieri che, nell’ultimo anno, si sono distinti nelle varie attività operative.

Durante la mattinata è stato reso noto il consuntivo dell’attività operativa delle Fiamme Gialle teatine nei primi cinque mesi del 2015:

CONTRASTO ALLE FRODI FISCALI ED ALL’ECONOMIA SOMMERSA Nell’ambito dell’attività di contrasto alle frodi fiscali il Nucleo di Polizia Tributaria di Chieti ha individuato e sgominato, al termine di una vasta operazione internazionale, un sistema evasivo che ha permesso di recuperare 295 e 59 milioni, rispettivamente elementi positivi di reddito e I.V.A. sottratti a tassazione nel periodo  compreso dal  2006 al 2013. Particolare attenzione è stata posta anche nel contrasto al cosiddetto “lavoro nero: 21 i lavorati scoperti e 13 i datori che sfruttavano manodopera ‘irregolare’.

VIGILANZA SULLA SPESA PUBBLICA I Reparti hanno costantemente controllato che i soggetti percipienti gli incentivi per attività produttive fossero effettivamente in possesso dei requisiti previsti per l’assegnazione delle provvidenze pubbliche. In questo contesto sono state denunciate 26 persone: tre per frodi nella richiesta/percezione di incentivi internazionali e 23 per reati contro la pubblica amministrazione.

ATTIVITÀ ANTI-CONTRABBANDO NEL SETTORE DOGANALE E DEI PRODOTTI ENERGETICI Sistematici interventi sono stati condotti, nel periodo in esame, direttamente presso gli impianti di distribuzione stradale, al fine di riscontrare che le colonnine erogassero correttamente i quantitativi di carburante e la qualità merceologica di quanto messo in consumo, oltre, naturalmente, il rispetto degli obblighi in tema di corretta e trasparente informazione all’utenza sui prezzi praticati.

LOTTA AL GIOCO ILLEGALE Molteplici anche i controlli per constatare la regolarità del prelievo fiscale previsto in materia di giochi e scommesse in provincia, proprio  al termine di uno di questi , nel mese scorso, le Fiamme Gialle teatine hanno sequestrato 4 macchinari di tipo slot machine, risultati alterati mediante l’utilizzo di una scheda aggiuntiva che agiva in sostituzione di quella ufficiale.

AGGRESSIONE AGLI INTERESSI ECONOMICO-PATRIMONIALI DELLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA E AL RICICLAGGIO Una ventina gli interventi a tutela del mercato finanziario e sul falso monetario che hanno portato alla denuncia di 37 soggetti.  

TUTELA DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ E DEI CONSUMATORI L’attività operativa nel comparto è stata finalizzata a contrastare le azioni illecite sia all’atto dell’importazione dei prodotti falsificati, mediante presidio degli spazi doganali, che nelle fasi di produzione. Risale allo scorso marzo l’ingente sequestro operato dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Chieti di oltre 2.000 testi universitari illecitamente riprodotti, rinvenuti in ben 8 esercizi commerciali, i cui titolari sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI E CONCORSO ALLA SICUREZZA E ALL’ORDINE PUBBLICO Otto denunce in pochi mesi e due chili e mezzo di hashish e marijuana e 48 grammi di cocaina sono stati sequestrati dalla Finanza, grazie anche a un’unità cinofila istituita di recente presso la Tenenza di Ortona. Quattro, infine, gli interventi di contrasto agli illeciti ambientali, nel corso dei quali sono stati denunciati 5 soggetti e sequestrati una tonnellata di rifiuti industriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento