Cronaca Ortona

Anna Seccia, la pittrice ortonese alla Biennale di Venezia

Selezionata dal Museo Macia del Costarica - Mostra a Palazzo Merati alla 55. Biennale di Venezia - "Un salotto per l'arte"

Anna Seccia sarà ancora una volta sul palco di Venezia. La pittrice e artista relazionale è stata infatti selezionata dal Museo Macia -  Mostra a Palazzo Merati  in concomitanza con la  55. Biennale di Venezia "Un salotto per l'arte". Già l'anno scorso partecipò alla Biennale con le sue opere.

ANNA SECCIA Nata a Ortona, risiede a Pescara dove è stata titolare della cattedra di “Discipline Pittoriche e Plastiche” presso il locale Liceo Artistico.

L’artista ha incentrato la sua ricerca pittorica nell’ambito del segno come espressione di un linguaggio che rende manifesto il fluire della coscienza attraverso i colori svolgendo una intensa attività espositiva fin dal 1960 con la partecipazione a prestigiose rassegne, mostre e fiere.

Esperta in art therapy e cromoattivazione, fin dal 1994 svolge una ricerca artistica innovativa (Globalart) che trova il suo sbocco nella creazione di un progetto di arte sociale collaborativa e partecipativa, denominato “La Stanza del Colore” come opera d’arte interattiva che ha lo scopo di stimolare la creatività e la libera espressione del sentire attraverso il colore e il suono.

Tra le operazioni di arte collettiva-partecipata ricordiamo tra le più recenti quella realizzata nel 2007 nel Museo Vittoria Colonna di Pescara durante la sua mostra antologica; quella fatta nel 2008 a Vibo Valentia durante il Premio Limen e quella realizzata nel 2009 all’Aquila, appena dopo il terremoto sotto una tenda messa a disposizione dalla Croce Rossa italiana, con 332 terremotati e 18 artisti abruzzesi, che ha dato alla luce due maxitele di 20 mq cadauna.

Il suo lavoro ha riscosso consensi e riconoscimenti con recensioni e inserimenti su riviste e cataloghi d’arte, con partecipazioni a prestigiose rassegne quali i Premi: Termoli, Vasto, Sulmona, Penne, Salvi (Sassoferrato), Mazzacurati, Italia, la triennale di Arte Sacra di Lecce, la Rassegna “Il Mare” di Molfetta ed esposizioni in fiere d’arte come quelle di Bologna, Padova, Bari, New York, Los Angeles.

Sue opere si trovano in prestigiose collezioni pubbliche di arte contemporanea e tra queste: Museo e Archivio di artisti abruzzesi contemporanei, Castello di Nocciano (PE); Museo Abruzzese Arti Grafiche, Castel di Ieri (AQ); Pinacoteca di Arte Contemporanea, Young Museum, Palazzo Ducale di Revere (MN); Museo “Valentino” di Castellaneta; Museo delle Scienze Biomediche, Chieti; Università di Brescia; Pinacoteca Internazionale di Arte Sacra, Falconara (AN); Collezione Caroli Hotel, Santa Maria di Leuca (LE); Pinacoteca d’Arte Contemporanea Corrado Gizzi di Guglionesi; Collezione Villa Rietti Rota, Motta di Livenza (TV) ), Collezzione Musei Vaticani,Vittoriale degli Italiani, Aurum Pescara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna Seccia, la pittrice ortonese alla Biennale di Venezia

ChietiToday è in caricamento