rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Vasto

Animale filmato sulla Via Verde a Vasto, la conferma: «È un lupo ed è femmina, ciò rende la faccenda serissima» [VIDEO]

Giovanni Todaro, consulente degli organismi competenti per l'individuazione e la cattura di animali fuggiti o liberati: «Fondamentale verificare se negli altri filmati appare un maschio» 

«Si tratta sicuramente di un lupo ed è una femmina». Non ha dubbi Giovanni Todaro, giornalista naturalista e scrittore che collabora con diverse testate giornalistiche. Todaro è giunto alla conclusione che l'animale che sarebbe stato immortalato ieri sera, 8 agosto, a Vasto marina in un video che circola su whatsapp e che è diventato virale, è sicuramente un lupo e «dopo aver osservato le immagini rallentate ed essermi consultato con Andrea Mazzatenta, psicobiologo e psicologo animale dell'Università G. D'Annunzio di Chieti, posso assicurare che si tratta di un esemplare femmina», dice Todaro.

Una voce autorevole, quella del giornalista, che nel 1995, in collaborazione con il corpo forestale dello Stato e altri enti, ha fondato il museo del bracconaggio e delle trappole di Bardi (Pr), di cui è stato direttore fino al 2004. È inoltre consulente degli organismi competenti per quanto riguarda l'individuazione e la cattura di animali esotici fuggiti o liberati da ignoti in Italia.

Le immagini che mostrano il lupo, non è difficile dedurlo dal video, sono state girate in modo amatoriale sul tratto di pista ciclabile che corre nei pressi della ex stazione ferroviaria, quindi non lontano dal lungomare della marina di Vasto.

Il fatto che l'animale sia stato identificato da Todaro come un lupo ricopre già la sua importanza, ma ancor più preoccupante è che si tratti di un esemplare femmina, perché «ora andrebbero controllati gli altri avvistamenti e verificare se finora è stato filmato un maschio - dice Todaro -, perché se così fosse, la faccenda diventerebbe serissima, dal momento che al prossimo accoppiamento potremmo avere una cucciolata di lupi che madre e padre, per i primi tempi, porteranno sulla spiaggia per insegnare loro dove trovare il cibo».

Ed è per questo, aggiunge Todaro, «che quando nei tempi passati si abbattevano i lupi, le taglie sulle femmine sono sempre state più alte di quelle sui maschi, proprio perché le femmine fanno i cuccioli e quindi costituiscono un problema più importante».

E intanto, per catturare l'animale, sono state messe in campo fototrappole e lacci atraumatici, ma proprio sui lacci Todaro esprime la sua perplessità: «Faccio riferimento alla letteratura scientifica, oltre che all'esperienza, e posso assicurare che non sono rari i casi di lupi che, intrappolati in lacci atraumatici, con un singolo morso si sono amputati la zampa intrappolata pur di scappare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animale filmato sulla Via Verde a Vasto, la conferma: «È un lupo ed è femmina, ciò rende la faccenda serissima» [VIDEO]

ChietiToday è in caricamento