Angeli, misteri e sintonie di un mondo che non delude

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Quegli straordinari sensi avuti in dotazione, per quanto incredibilmente sviluppati, ci aiutano da tempo immemore a captare, a sentire, ad osservare, a vivere tutto quel mondo che abbiamo finora conosciuto e che sembra addirittura appartenerci di diritto. Di questo non si può dubitare. Un mondo che, per quanto grande possa rilevarsi alla nostra percezione, si rileva ancora limitato, a volte oscuro ed imperscrutabile; questo accade quando la logica cede all'inspiegabile, quando la ragione si perde nell'irrazionale, quando la perfezione crolla all'imprevisto ed infiniti sono i motivi per averne certezza.
Un mondo, allora, forse ancora sconosciuto?
Il nostro mondo solido, di cose così concrete, visibili, tangibili, percettibili, chiare e distinguibili, riesce dunque ancora a smarrirsi, e purtroppo a perdersi, inspiegabilmente a volte, nelle più eclettiche delle sensazioni, nelle più tristi delle angosce e delle deviazioni, nelle più orribili delle paure e delle sconfitte. Quando tutto va storto e tutto crolla, sembra che tutto si proietti, stranamente ed incontrovertibilmente, in una realtà tanto intangibile quanto sconfinata e tenebrosa ... che mondo è mai questo allora, cosa succede ..?
Tangibile ed intangibile, concreto e spirituale, visibile ed invisibile; se si vuole davvero chiudere il quadro ed avere una visione completa ed esaustiva non si può negare che queste siano parti di una stessa ed unica realtà, di uno stesso mondo.
Quel mondo intangibile, invisibile e spirituale, per quanto misterioso ed oscuro possa risultare, per quanto ignorato e trascurato, esiste davvero, vive con noi, in noi e per noi.
Dove gli spazi si riducono e i tempi si rendono utili e necessari, tutto prende forza, tutto si rende presente, attivo e positivo ... solo se si vuole. L'ausilio di una realtà spirituale e vitale è li a portata di mano. Un viaggio, un percorso sicuro, una garanzia.
Tempi, luoghi e strumenti adatti per distaccarsi dal concreto, esplorare e scoprire la giusta sintonia, acquisire la certezza di un sostegno vivo e presente, per tornare a godere di una gratificazione vera e compiuta.
Misteri e sintonie di un mondo che affascina ma non delude, ancorche lontani ed indifferenti.
Nando Marinucci

Torna su
ChietiToday è in caricamento