menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli alunni della Mezzanotte incontrano lo studioso di d’Annunzio

Venerdì scorso le classi III A e III B hanno incontrato il dottor Enrico Di Carlo, studioso teatino ed esperto di Gabriele d'Annunzio

Venerdì scorso, presso la scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Mezzanotte” (Quarto Istituto Comprensivo - Chieti), si è svolto un interessante appuntamento sulla figura del vate.

Le classi III A e III B hanno incontrato il dottor Enrico Di Carlo, studioso teatino ed esperto di Gabriele d'Annunzio, scrittore e giornalista. Si è parlato del vate, del suo rapporto con la madre e con l'Abruzzo e dell'importanza, per i giovani di tutti i tempi, di non perdere le "radici".

L’incontro è stato organizzato nell’ambito del progetto di Cittadinanza “L’anima dei luoghi”, un percorso che ha guidato in questi mesi gli alunni a cogliere il significato più profondo dei luoghi, a partire da quelli in cui vivono. “Un luogo è memoria, storia, natura, arte; un luogo ci parla nel momento che entra in relazione con noi, suscita emozioni e rivela la sua anima, ma un luogo, per rivelare la sua anima, deve trasmettere il senso di appartenenza” questo ha spiegato la prof.ssa Patrizia Monetti, ideatrice e coordinatrice del progetto.

Il dottor Di Carlo ha conversato con i ragazzi proprio sullo stretto legame di d’Annunzio con la sua terra, sulla nostalgia che provava il poeta quando con la memoria tornava all’Abruzzo e ai luoghi della sua infanzia, antesignano del migrante che ricordava i “suoi” pastori nel settembre della transumanza.

“Per tutto questo e altro ancora d’Annunzio potrebbe essere il testimonial dell’Abruzzo nel mondo e ognuno di noi dovrebbe nutrire come lui affetto e amore profondo per la propria terra” ha affermato Enrico Di Carlo.

Gli alunni hanno donato all’ospite un cartoncino con la trasposizione in forma iconica della celebre poesia “I pastori”, in cui le parole hanno preso la forma di monti, colline e mare.

Il dirigente scolastico Ettore D’Orazio, ha salutato l’ospite nella ricca biblioteca della scuola e ha mostrato alcuni volumi rari e un manoscritto di Giuseppe Mezzanotte, molto apprezzato da Di Carlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento