rotate-mobile
Cronaca

Lucchetti all'altalena per disabili, Visini: “Nessuna discriminazione”

Il presidente di Teateservizi interviene dopo gli articoli apparsi sulla stampa e relativi all'altalena per disabili della Villa: "Non facciamo distinzione tra giochi per disabili o normodotati"

Il presidente di Teateservizi, Valerio Visini, interviene dopo gli articoli apparsi sulla stampa e relativi all’altalena per disabili della Villa Comunale, bloccata con due lucchetti perchè mal funzionante.

«La società che mi onoro di presiedere – afferma il presidente – ha il compito di sorvegliare la funzionalità dei giochi installati, fornire la manutenzione ordinaria e segnalare tempestivamente al Comune giochi mal funzionanti non riparabili ordinariamente. In quest’ultimo caso, nelle more dell’intervento comunale, provvede a impedire l’uso del gioco per evitare danni agli utilizzatori, come è avvenuto per i giochi in argomento».

Ciò viene fatto, precisa Visini, «in via generale per ogni gioco, senza distinzione tra giochi per disabili o per normodotati in quanto i bambini sono sempre e comunque bambini, senza qualificazioni di specie».

Le attrezzature ludiche in oggetto, ricorda Visini, sono installate in un’area priva di recinzione, liberamente accessibile a tutti (piccoli e grandi) anche nelle ore notturne.

Per tale ragione «non vi è modo di impedire l’uso improprio delle attrezzature giorno e notte se non con una sorveglianza di 24 ore su 24, cosa chiaramente non proponibile. L’amministrazione – conclude il presidente di Teateservizi – è stata ampiamente informata della problematiche e degli interventi effettuati e nessuna disposizione è stata impartita in merito, anche per gli altri due giochi sempre per bambini, fermati per motivi di sicurezza».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucchetti all'altalena per disabili, Visini: “Nessuna discriminazione”

ChietiToday è in caricamento