menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia l'anziana madre e minaccia di ucciderla nel sonno: un uomo teatino ora non può più avvicinarla

La signora ha vissuto un incubo, finché non ha trovato il coraggio di denunciare la violenza del figlio, aggravata dal suo abuso di alcolici

Ha subito a lungo i maltrattamenti e le violenze del figlio. Finché un'anziana di Chieti ha trovato il coraggio di denunciare l'incubo che stava vivendo tra le mura domestiche. Così l'uomo, un 45enne, è stato allontanato dalla casa familiare. 

Ieri pomeriggio, gli agenti della terza sezione della squadra mobile, reati contro la persona, ha eseguito l'ordinanza emessa dal gip del tribunale di Chieti Luca De Ninis, a seguito delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Lucia Anna Campo. 

Dopo l'ennesimo episodio, la signora si è rivolta alla questura, racontando della forte conflittualità vissuta tra le mura domestiche e dell'aggressività del figlio, accentuata dalla sua abitudine di abusare di bevande alcoliche. 

Spesso, ubriaco, l'aveva colpita con calci e schiaffi, arrivando più a volte a minacciarla addirittura di ucciderla nel sonno. Una situazione insopportabile e gravissima.

L'indagine condotta dagli investigatori della terza sezione della mobile ha permesso di raccogliere, in breve tempo, un quadro indiziario grave, in modo da consentire l'emissione dell'ordinanza di allontanamento dalla casa familiare. L'uomo, inoltre, ha il divieto di avvicinarsi alla madre. 

Il 45enne deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento