Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Alessio Lella, il pittore teatino che espone in Germania

Il 14 aprile inaugura la mostra personale “The answer” a Stoccarda, incentrata sui suoi lavori più recenti

Artisti teatini che si fanno conoscere e apprezzare anche oltre i confini. E’ il caso di Alessio Lella, che a 43 anni vanta una lunga serie di esposizioni collettive e personali. La prossima è particolarmente importante poiché lo vedrà protagonista alla galleria "Art und Antik" di Stoccarda.

Qui proprio oggi, 14 aprile, inaugurerà la personale con i suo lavori più recenti dal titolo The Answer: una collezione che sfocia nel campo dell’astrattismo puro, come viene descritta, che non ha più alcun legame con le forme della realtà e che genera solo emozioni crea un linguaggio nuovo, senza segni riconducibili all’esperienza. comunica solo a livello percettivo, attraverso le reazioni che provoca nell’osservatore. Luce, colore ed energia sono gli unici elementi in grado di riconoscere sulle tele dove la pittura ora è solo silenzio, sensazione ed emozione.

“Ho cominciato il mio percorso artistico da autodidatta, circa 15 anni fa – racconta Lella -  partendo da una fase spiccatamente figurativa per arrivare, attraverso la sperimentazione di tecniche e l’utilizzo di materiali diversi, ad astrarre immagini e forme per dare spazio agli elementi costitutivi della tela: la materia, il colore e la luce. La ricerca continua di materiali e tecnologie nuove ed innovative sulla tela sono il filo conduttore delle mie opere”.

quadro alessio lella-2

Gli ultimi anni sono stati particolarmente ricchi dal punto di vista della produzione e dell’esposizione per Alessio Lella. Lo  ritroviamo nel 2013 all’ex Aurum di Pescara, sempre con una personale di pittura e al Parco Villa Sabucchi, per una collettiva di arti visive, al Palazzo Ducale a Torrevecchia Teatina, a Ortona. Espone anche all’interno di (CON)FUSIONI 2014 a Lanciano e in occasione del Premio D’Annunzio a Francavilla, poi il debutto a Stoccarda e oggi l'atteso ritorno per sfondare anche fuori dai confini, dove spesso gli artisti ricevono grandi gratificazioni.

Tra i premi e riconoscimenti che Lella ha ricevuto ci sono il Premio G. D’Annunzio a Francavilla al Mare nel 2013 -Trofeo Giovanna Porcaro e la Coppa Vincenzo D’Incecco, l’anno seguente, sempre nell’ambito del concorso internazionale di pittura e scultura.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessio Lella, il pittore teatino che espone in Germania

ChietiToday è in caricamento