Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Gran Sasso

Lavori in via Gran Sasso, Wwf: alberi a rischio

Un intervento edilizio di fronte all'incrocio con via Arenazze, che ha già proceduto all'abbattimento di un'antica abitazione, ora metterebbe a rischio alcuni pini secolari

Un intervento edilizio in corso su via Gran Sasso, di fronte all’incrocio con via Arenazze, privo di cartelli visibili che ne illustrino la tipologia, ha provveduto nei giorni scorsi ad abbattere un'antica abitazione; ora sono potenzialmente in pericolo gli alberi lì presenti, tra cui alcuni pini secolari.

La denuncia arriva dal Wwf Chieti su segnalazione dei cittadini. Gli esemplari di Pinus pinea, il cosiddetto pino italico o domestico, dicono i residenti, hanno oltre 150 anni di età. Rari in città, questi alberi sono tutelati anche dal Codice dei beni ambientali e del paesaggio (articolo 136 a) che ne estende l'obbligo di salvaguardia anche ai privati.

Il Wwf, a nome dei cittadini, interviene per tutelare il patrimonio verde della città. "Chiediamo ogni azione possibile per salvaguardare i pini - dichiara la presidente Nicoletta Di Francesco - mettendoci a disposizione per eventuali incontri, anche alla presenza di tecnici comunali, alla ricerca di possibili soluzioni per una positiva convivenza delle esigenze. La salvaguardia degli alberi - aggiunge -  in particolare di quelli secolari e di pregio, riguarda tutti i cittadini: il verde urbano, in aree pubbliche e private, è un patrimonio che appartiene all’intera collettività. Il valore del verde va ben al di là di quello puramente commerciale: è stato calcolato che un unico albero secolare in appena 5 ore di luce ricambia la quantità di aria respirata da alcune centinaia di persone e, tra le altre cose, purifica e rinfresca l’aria e funziona da filtro antirumore e antivento”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in via Gran Sasso, Wwf: alberi a rischio

ChietiToday è in caricamento