Al comprensivo 1 la festa del braille

Gli alunni presenteranno una lezione sul metodo Braille, il celebre metodo di scrittura e lettura a rilievo per non vedenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Giovedì 6 marzo la classe II E della Scuola Secondaria "De Lollis", del Comprensivo 1 di Chieti, celebra la giornata nazionale del Braille.

Gli alunni, coordinati dalla prof.ssa S. Marchetti, presenteranno una lezione sul metodo Braille rivolta ai compagni delle classi IV scuola primaria Nolli e I F scuola secondaria De Lollis. Uno spazio sarà dedicato ad una intervista immaginaria al sig. Braille, inventore del celebre metodo di scrittura e lettura a rilievo per non vedenti. Seguirà poi un momento musicale curato dal docente di musica prof. Blasioli.

"Tale iniziativa ", sottolinea il Dirigente Scolastico prof.ssa Serafina D'Angelo, "ha lo scopo di richiamare l'attenzione e l'informazione sull'importanza che il sistema Braille riveste nella vita delle persone non vedenti e, in particolare, di sensibilizzare i nostri alunni sulle tematiche inclusive, in piena sintonia con le specificità dell'Istituto Comprensivo 1 caratterizzato dal logo "We Care".

All'incontro, organizzato in collaborazione con la dr.ssa Marisa Giangiulio, responsabile del Centro di consulenza tiflodidattica, che da questo anno scolastico ha sede nei locali del Comprensivo 1, interverranno il sig. Antonio Santone, Presidente dell'Unione Italiana Ciechi e il prof. Pietro Piscitelli, Presidente della Biblioteca Italiana per i Ciechi, che presenteranno alcuni lavori manuali realizzati dai non vedenti e mostreranno anche come la tecnologia possa essere un valido aiuto per persone con deficit visivo.

Torna su
ChietiToday è in caricamento