rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Chieti Scalo / Viale Benedetto Croce

Finisce in ospedale dopo essere stato picchiato allo scalo: rintracciati gli aggressori

L'episodio a fine maggio in viale Benedetto Croce. Le indagini della Squadra Mobile di Chieti hanno permesso l'identificazione dei due: un 22enne e un 23enne

Rintracciati e denunciati i responsabili dell'aggressione avvenuta due fine settimana fa in viale Benedetto Croce a Chieti Scalo, quando uno studente di 25 anni era stato preso a calci e pugni dopo essere intervenuto a difesa della propria ragazza, oggetto di apprezzamenti volgari da parte dei due.

Un 23enne di Chieti e un 22enne di Manoppello (Pe), entrambi annoveranti segnalazioni di polizia, sono stati deferiti alla locale Procura della Repubblica in quanto ritenuti responsabili, in concorso tra di loro, dell'aggressione e delle lesioni personali ai danni del venticinquenne teatino.

Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Chieti hanno permesso l'identificazione dei due, dopo una dettagliata ricostruzione dei fatti effettuata grazie all'incrocio delle dichiarazioni rese dai testimoni nonché dall'analisi dei filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza acquisite a seguito dell'evento lungo viale Croce.  Infine, l'acquisizione delle foto relative ai profili Facebook dei due soggetti ha consentito l'effettuazione dell'individuazione e riconoscimento da parte della vittima e degli altri soggetti presenti al momento dell'aggressione. 

Una violenza inaudita, quella verificatasi lo scorso 31 maggio quando, al termine di un sabato sera trascorso tra amici, la vittima era stata aggredita dai due soggetti mentre, in compagnia di un amico e della fidanzata, passeggiava lungo la zona dei locali scalini. I due aggressori poco prima avevano pronunciato apprezzamenti volgari nei confronti della ragazza della vittima che questi aveva prontamente difeso, ma soltanto verbalmente. Invece i due denunciati, con inaudita violenza, hanno sferrato pugni e calci alla schiena e al volto del giovane per poi darsi alla fuga.

Soccorso in ambulanza, il giovane teatino era stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale SS. Annunziata con un un trauma contusivo cranio-facciale e la frattura del dito mignolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce in ospedale dopo essere stato picchiato allo scalo: rintracciati gli aggressori

ChietiToday è in caricamento