Cronaca

Aggressione a tifoso del Pescara: trentenne condannato

L'episodio tre anni fa in piazza Matteotti, durante la sfilata di Carnevale. Il tribunale di Chieti ha condannato uno dei responsabili a tre anni di reclusione

Il tribunale di Chieti ha condannato a tre anni di reclusione e al pagamento di mille euro di multa D.P., teatino di 30 anni per concorso in rapina. E' accusato di aver partecipato attivamente all'aggressione di un giovane pescarese che tre anni fa venne picchiato in piazza Matteotti al culmine di un diverbio.

La vittima ha sempre sostenuto che l'aggressione era legata al fatto che la stessa indossava un giubbotto con la scritta del Pescara, capo del valore di circa 200 euro che venne sottratto dal branco.

Il tribunale ha accolto le richieste del pm Giuseppe Falasca che aveva chiesto 3 anni e 650 euro di multa, riconoscendo l’attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuità. Indagato con D.P. c'era anche un altro giovane, che è stato assolto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a tifoso del Pescara: trentenne condannato

ChietiToday è in caricamento