menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prese a calci un tifoso del Lanciano credendolo del Pescara: condannato

L'episodio dopo l'incontro di calcio Lanciano-Pescara nel 2009: l'imputato, un 38enne frentano, colpì fuori dallo stadio Biondi uno spettatore che aveva addosso una maglia azzurra: la vittima riportò danni permanenti

Prese a calci un tifoso del Lanciano scambiandolo per un supporter del Pescara perchè indossava una maglia azzurra. L'aggressore, A.D.E. 38 anni di Lanciano, è stato condannato dal giudice a sei mesi di reclusione, pena sospesa, e a una provvisionale di 10 mila euro quale risarcimento danni.

L'episodio risale al 6 settembre 2009, dopo l'incontro di calcio Lanciano-Pescara, terminato 2 a 2.  L'imputato notò fuori dallo stadio Biondi uno spettatore che raggiungeva il vicino parcheggio con addosso una maglia dai colori tipici del Pescara, squadra avversaria e lo colpì. Il ferito riportò la frattura della rotula destra, con lesione del tendine rotuleo, e la frattura dello scafoide carpale, con prognosi iniziale di 29 giorni e successiva invalidità.

Non fu l'unico incidente tra tifoserie: quella volta infatti la partita culminò con l'arresto di due tifosi pescaresi, poi assolti, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, mentre un supporter frentano venne denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento