menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzo aggredito alla Trinità durante la festa del patrono: prognosi di trenta giorni

Il ventenne è finito in ospedale sabato notte. Ignoti i motivi dell'aggressione e gli autori del gesto. Indagano i carabinieri della compagnia di Chieti

Un ragazzo di vent’anni è stato preso a pugni e calci da due persone sabato sera in piazza Trento e Trieste. In molti erano in piazza San Giustino ad assistere al concerto di Arisa e subito dopo ai fuochi d'artificio per la festa del patrono, ma altrettanti passanti erano in giro per il centro. Qualcuno quindi si è accorto che c’era un giovane col volto insanguinato e ha allertato le forze dell'ordine.  

Quando i carabinieri sono arrivati in piazza però, non c’era più nessuno dei coinvolti. I due devono essersela svignata mentre il malcapitato, che al momento dell’aggressione era solo, è stato accompagnato al pronto soccorso.

E' stato rintracciato lì poco dopo: i sanitari gli hanno riscontrato un trauma cranico facciale con frattura delle ossa nasali e contusioni varie. La prognosi è di trenta giorni.

Ignoti i motivi dell’aggressione e gli autori del pestaggio. “Il ragazzo non parla, non sappiamo se già conosceva gli altri due o se sia stato preso di mira senza motivo" spiegano dal comando dei carabinieri specificando che non si è trattata di una rissa. Ma assicurano: “Continueremo a indagare sull’aggressione e troveremo i responsabili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento