rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Ispettore del lavoro aggredito con un compressore nell'Alto Vastese

La Cisl Funzione Pubblica denuncia l'ennesimo atto intimidatorio: "Coinvolgere le forze dell'ordine nelle visite di accertamento ispettive"

Un ispettore della Direzione Territoriale del Lavoro sarebbe stato aggredito con un compressore da un dipendente di un’azienda oggetto di controllo, riportando alcune lesioni. L'episodio è accaduto venerdì scorso nell’Alto Vastese. Secondo quanto denuncia la Funzione Pubblica della Cgil, il lavoratore dell’azienda avrebbe inoltre sottratto brutalmente dalle mani dell’ispettore e rovinato la fotocamera digitale con la quale erano stati effettuati i rilievi.

“L’episodio di violenza nei confronti di chi quotidianamente assolve il proprio dovere, garantendo che nei cantieri e nei luoghi di lavoro siano rispettate le norme di igiene e sicurezza a tutela dei lavoratori, è oltremodo oltraggioso in quanto ai colleghi ispettori non viene garantita l’incolumità fisica nello svolgimento delle proprie funzioni – sottolinea il segretario generale Vincenzo Traniello  - La Cisl Fp ritiene che il Ministero del Lavoro e il Direttore Generale dell’Ispettorato Nazionale debbano immediatamente denunciare gli atti intimidatori e coinvolgere le forze dell’ordine nelle visite di accertamento ispettive.

L’auspicio – aggiunge - è che i prefetti delle province abruzzesi coordinino insieme alle forze dell’ordine interventi di prevenzione e di repressione di fenomeni illeciti che mettono in pericolo la vita e ledono la dignità dei lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispettore del lavoro aggredito con un compressore nell'Alto Vastese

ChietiToday è in caricamento