Inveisce contro una donna perché l'autobus non arriva, poi se la prende con i carabinieri: arrestato

Un 24enne è accusato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, l'episodio ieri vicino all'ospedale di Lanciano

Prima l'aggressione verbale nei confronti di una donna che stava aspettando l'autobus con lui, poi le minacce contro i carabinieri intervenuti sul posto.

Con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, ieri un 24enne di Lanciano è finito in manette.

Il ragazzo avrebbe dato in escandescenza dopo aver chiesto a una donna, seduta alla fermata dell'autobus nei pressi dell'ospedale Renzetti di Lanciano, perché il mezzo non arrivasse: La signora avrebbe risposto gentilmente che bisognava attendere ancora un po' invitando il ragazzo, eventualmente, ad andare a piedi. A quel punto il 24enne ha cominciato a gridarle contro, impedendole di alzarsi dalla panchina.

Quando sono intervenuti i carabinieri sul posto il giovane ha continuato a ribellarsi, provocando escoriazioni alla mano di un militare e provando anche a fuggire dall'auto della pattuglia al punto che è stato necessario ammanettarlo.

Il pm gli ha concesso i domiciliari. Oggi l'udienza di convalida.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

  • Spacciava cocaina vicino alla stazione: 38enne arrestato allo Scalo

  • Centro diurno Il nodo cerca personale OSS

Torna su
ChietiToday è in caricamento