Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Pugno all'allenatore del Notaresco Epifani: Daspo per 3 anni al responsabile e maxi sanzione per la Vastese

Il presunto aggressore, un 50enne alle dipendenze della società sportiva, è stato denunciato per minaccia e lesioni personali dolose. Dovrà presentarsi in commissariato a ridosso delle partite della squadra di Vasto

Il commissariato di Vasto

Daspo per tre anni e una denuncia al presunto responsabile dell'aggressione all'allenatore del Notaresco calcio, Massimo Epifani, oltre all'obbligo di presentazione in commissariato di Vasto a ridosso delle partite della Vastese e una sanzione da 2.500 euro a carico della società sportiva, con squalifica per una giornata dal campo di casa.

Sono i provvedimenti della giustizia, anche sportiva, arrivati dopo il parapiglia scatenatosi domenica allo stadio Aragona dopo l'incontro del campionato di serie D Vastese-Notaresco, vinto dai padroni di casa. Alla fine della partita, si è scatenata una zuffa in cui l'allenatore della squadra teramana ha avuto la peggio: dopo aver ricevuto un pugno alla testa, ha riportato un "trauma cranico con episodio di perdita di conoscenza post traumatica e distrattivo del rachide cervicale", con una prognosi di 15 giorni.

All'arrivo della polizia, l'uomo indicato come autore dell'aggressione si era già allontanato. Ma gli agenti del commissariato di Vasto, diretti dal vice questore aggiunto Fabio Capaldo, hanno avviato una intensa attività d'indagine, analizzando nel dettaglio le foto scattate all'Aragona e ascoltando i testimoni della rissa. Così, sono riusciti a ricostruire quanto accaduto e a identificare il presunto aggressore: si tratta di un uomo di 50 anni, alle dipendenze della società Vastese. 

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, questi aveva già minacciato l'allenatore Epifani all'arrivo allo stadio, durante la misurazione della temperatura corporea. E le minacce, dopo i 90 minuti, sarebbero sfociate in un violento pugno alla nuca. Il presunto aggressore è stato denunciato alla procura di Vasto per minaccia e lesioni personali dolose. 

Inoltre, il questore Annino Gargano ha disposto a suo carico il Daspo per tre anni, ritenendo che "il suo accesso nei luoghi ove si svolgono le competizioni di calcio e, più in generale, sportive, potrebbe costituire pregiudizio per l’ordine e la sicurezza pubblica". Per i prossimi tre anni, dunque, l'uomo non potrà accedere in alcun impianto sportivo del territorio nazionale e degli altri Stati dell'Unione Europea dove si disputeranno tutte le competizioni di calcio, anche amichevoli, comprese le sedute di allenamento, relative ai campionati di serie A, B, Lega Pro, Nazionale Dilettanti e ai tornei nazionali ed internazionali.

Inoltre, non potrà transitare nelle vicinanze degli stadi tre ore prima dell’inizio, durante e tre ore dopo il termine degli incontri cui prenderanno parte le squadre di calcio. Infine, dovrà presentarsi al commissariato di Vasto 15 minuti dopo l'inizio e 15 prima di ogni partita della Vastese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno all'allenatore del Notaresco Epifani: Daspo per 3 anni al responsabile e maxi sanzione per la Vastese

ChietiToday è in caricamento