Cronaca Chieti Scalo / Viale Benedetto Croce

Sfilarono la tuta a un calciatore del Pescara: condannati in cinque

L'aggressione a Chieti Scalo lo scorso ottobre, in cinque ai domiciliari per rapina aggravata e violazione del Daspo

Cinque condanne per rapina aggravata e violazione del Daspo nei confronti di altrettante persone. Così si è chiuso il processo con il rito abbreviato a carico dei cinque tifosi neroverdi che aggredirono un giocatore del Pescara Calcio a 5.

I fatti risalgono allo scorso ottobre: secondo l’accusa i cinque, assieme ad altre due persone che non sono state identificate, circondarono e strattonarono il giovane calciatore, di origini campane, nei pressi di un bancomat in viale Benedetto Croce, strappandogli di dosso la tuta con i colori del Pescara Calcio.

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Chieti ha inflitto due anni e due mesi di reclusione a Mario De Marco e due anni e venti giorni ad Andrea Mulana, Ettore Galliani, Graziano Golia. Due anni, pena sospesa, a Romolo Montuori, 22 anni. I cinque sono agli arresti domiciliari, il gup si è riservato sulla richiesta di revoca della misura cautelare presentata dagli avvocati difensori che hanno semrpe sostenuto la tesi della 'goliardata' negando l'accusa di rapina.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfilarono la tuta a un calciatore del Pescara: condannati in cinque

ChietiToday è in caricamento