Cronaca

Sfilarono la tuta a un giocatore del Pescara calcio a 5: in tre ai domiciliari

Dopo le indagini della Digos tre giovani, tutti appartenenti alla tifoseria ultras del Chieti, sono stati arrestati

Tre persone sono finite agli arresti domiciliari per l’aggressione nei confronti di un giocatore del Pescara calcio a 5 under 21, avvenuta lo scorso 30 ottobre a Chieti Scalo. Questa mattina la Digos, che indagava sui fatti, su delega della procura della repubblica di Chieti,  ha eseguito tre ordinanze di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emesse dal gip, nei confronti di M.A., 24 anni, D.M., 36 e G.C., 23, tutti appartenenti alla tifoseria ultras del Chieti calcio.

I tre erano stati precedentemente denunciati

I FATTI - Lo scorso 30 ottobre in viale Benedetto Croce la vittima, un calciatore 19enne fermo nei pressi di un bancomat, venne spintonata e costretta a togliersi la maglia con i simboli del Pescara calcio.

Sono in corso ulteriori accertamenti per l’identificazione degli altri responsabili dell’aggressione. Secondo la Questura, l’episodio é riconducibile alla rivalità calcistica tra Chieti e Pescara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfilarono la tuta a un giocatore del Pescara calcio a 5: in tre ai domiciliari

ChietiToday è in caricamento