rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Botte e coltellate alla compagna e all'amico che lo ospita in casa: nei guai un 36enne

I due feriti hanno avuto una prognosi di 7 e 40 giorni; l'aggressore deve rispondere di lesioni aggravate e minaccia aggravata

Ha picchiato la compagna con calci e pugni, arrivando ad accoltellarla al braccio e prendendosela anche con un amico intervenuto per difenderla. La follia di un uomo di 36 anni di origine romene è finita con una denuncia per lesioni aggravate e minaccia aggravata, reati inseriti nel Codice rosso. 

L'episodio di violenza è avvenuto ieri mattina, a Francavilla al Mare. Il 36enne e la compagna, da qualche giorno, erano ospiti di un'altra coppia di connazionali in un appartamento. 

Dopo aver alzato il gomito durante la notte, in camera da letto lui ha iniziato a discutere con la fidanzata per motivi di gelosia. La lite è degenerata al punto che l'uomo ha prima colpito la donna con calci e pugni, poi è andato in cucina a prendere un coltello, sferrandole un fendente al braccio, tanto da procurarle ferite lacero contuse con fuoriuscita di sangue. 

I pianti della donna e le urla hanno richiamato l'attenzione della coppia di padroni di casa, che stavano ancora riposando nell'altra camera dell'abitazione. Il giovane ospitante, dopo aver cercato invano di tranquillizzare l'amico che lo minacciava con un coltello, per cercare di evitare il peggio ha iniziato una colluttazione con l'aggressore, riuscendo a disarmarlo e a farlo uscire di casa, avendo così il tempo di chaimare i soccorsi. 

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della stazione di Francavilla, che hanno rintracciato l'aggressore nel seminterrato del palazzo, dove si era nascosto. Intanto sono state allertate anche due ambulanze per soccorrere i due feriti, la compagna dell'aggressore e l'amico. 

Entrambi sono stati portati all'ospedale di Pescara, dove i medici hanno riscontrato ferite guaribili rispettivamente in 7 e in 40 giorni. 

Le indagini dei carabinieri, con le testimonianze dei presenti, un sopralluogo e il rinvenimento del coltello, hanno permesso di ricostruire l'accaduto. Ora l'uomo deve rispondere di lesioni aggravate e minaccia aggravata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e coltellate alla compagna e all'amico che lo ospita in casa: nei guai un 36enne

ChietiToday è in caricamento