Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Villa Santa Maria

Autista preso a bottigliate: denunciati cinque studenti lancianesi

I cinque, tutti minorenni, sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio. Avevano minacciato e infastidito un conducente della Sangritana. Un'anziana era anche svenuta per lo spavento

Offendono e minacciano un autista della Sangritana lanciandogli bottigliette d’acqua vuote addosso. E’ accaduto su una corsa Lanciano-Villa Santa Maria, un paio di settimane fa.

Solo ora però la baby gang è stata identificata e denunciata per interruzione di pubblico servizio. I bulletti sono cinque studenti lancianesi, tra i quali tre minorenni, che frequentano l’alberghiero “Marchitelli” e che quotidianamente a bordo del bus raggiungono l’istituto.

A causa loro, quel giorno l’autobus è rimasto fermo quasi un’ora alla stazione di Villa Santa Maria. Mentre la baby gang si scagliava contro l’autista facendogli anche un gavettone, una signora è svenuta per lo spavento ed è stata soccorsa dal 118.

Non è la prima volta che gli autobus della Sangritana vengono presi di mira dai teppisti. Il conducente vittima di quest’ultimo atto, che ha allertato i carabinieri, ha informato l’azienda e i sindacati di quanto accaduto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista preso a bottigliate: denunciati cinque studenti lancianesi

ChietiToday è in caricamento