rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Lanciano

Accusato di aggredire i figli con i coltelli, padre condannato a 4 anni

L'uomo era stato arrestato lo scorso aprile ad Atessa con le accuse di maltrattamenti aggravati e lesioni aggravate su moglie e i figli minorenni. Il pm aveva chiesto sei anni

Resta in cella a Lanciano, per mancanza di un centro di cura e del piano terapeutico l'uomo di Atessa di 36 anni accusato di maltrattamenti aggravati e lesioni aggravate su moglie e quattro figli minori. La condanna del tribunale di Lanciano, con rito abbreviato, è a 4 anni di reclusione.

L'uomo era stato arrestato lo scorso 15 aprile quando gli inquirenti entrarono in quella che venne soprannominata "la casa degli orrori", per le condizioni igienico-sanitarie pessime. L'abitazione venne poi sgomberata su ordinanza del sindaco e i bimbi e la madre ospitati in un centro d'accoglienza. Secondo quando confermato anche dai due figli maggiori in incidente probatorio a giugno, quel padre li aveva aggrediti con i coltelli e costretti a vedere con lui film porno.

Nei confronti dell'arrestato il pm Rosaria Vecchi aveva chiesto una pena a 6 anni di reclusione, il gup Massimo Canosa ha concesso le attenuanti generiche perchè l'uomo è incensurato. Ma il legale del 36enne ha preannunciato ricorso in appello perchè ha ritenuto la sentenza spropositata.


.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aggredire i figli con i coltelli, padre condannato a 4 anni

ChietiToday è in caricamento