menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredito mentre passeggia alla villa comunale con il cane che si mette a ringhiare mette in fuga tutti

Un 34enne è stato fermato ieri mattina da due soggetti che gli hanno chiesto dei soldi e, al suo rifiuto, hanno tentato di prenderlo a pugni. Il giovane ha sporto denuncia

Un altro episodio di microcriminalità in città. E' successo ieri mattina intorno alle 9 alla villa comunale di Chieti dove un 34enne, mentre passeggiava con il suo cane corso, è stato fermato da due giovani, forse tossicodipendenti, che gli hanno chiesto dei soldi. Al suo rifiuto hanno insistito fino ad aggredirlo, spintonandolo e provando a sferrargli anche un pugno in volto. Ma il giovane è riuscito a divincolarsi mentre il suo amico a quattro zampe ha cominciato a ringhiare pesantemente.

Alla fine i due soggetti hanno desistito, mentre l'aggredito ha subito presentato una denuncia ai carabinieri.

Rapine e vandali nel fine settimana: servono più controlli

Si tratta di episodi sempre più frequenti negli ultimi mesi che turbano la tradizionale quiete della villa comunale. Qualche tempo fa, di sabato sera, un minore era stato picchiato e derubato del telefonino, a ottobre scorso un ventenne vastese è stato condannato con l'accusa di aver scippato una donna in viale IV novembreuna domenica sera. Senza contare i danni provocati dai vandali di recente all'ex ospedale militare e le svariate segnalazioni di assuntori di droga della polizia municipale.

VIDEO | Villa comunale: tra bellezza e degrado

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento