Cronaca Vasto

Vasto, minacce e botte alla moglie: 37enne denunciato

L'uomo, un campano residente in Abruzzo, a causa dell'opprimente gelosia picchiava spesso la moglie, una giovane donna di origine sudamericana, e aveva anche tentato di dare fuoco alla casa

Un fidanzamento da favola, il matrimonio e poi l'inferno per una giovane donna sudamericana, da un paio d'anni costretta a subire in silenzio, per paura, le minacce e le botte del marito, un 37enne campano con il quale viveva a Vasto.

L'uomo, di una gelosia morbosa, oltre a picchiarla e a umiliarla, era arrivato a minacciarla di morte con atti concreti: una volta le aveva avvicinato il ferro da stiro bollente sul viso, un'altra aveva appiccato il fuoco sul tappeto di casa. Le aggressioni culminavano spesso con la vittima al pronto soccorso, incapace, nella speranza di ricucire il rapporto, di denunciare gli abusi del marito fino all'ultima aggressione, quando la giovane moglie, convinta dagli agenti del commissariato, è riuscita a sporgere denuncia e ad andare via di casa.

L'uomo è ora accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, ma a quanto riferiscono dal commissariato di Vasto, la sua posizione potrebbe aggravarsi. La giovane sudamerciana è finalmente al sicuro, in un luogo protetto dalla polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto, minacce e botte alla moglie: 37enne denunciato

ChietiToday è in caricamento