Cronaca

Agevolazioni scolastiche percepite indebitamente, dieci denunce

I militari della Compagnia di Chieti hanno esaminato le dichiarazioni Isee presentate da circa 40 contribuenti finalizzate all'ottenimento di agevolazioni sul pagamento di rette scolastiche, asili nido e scuola bus: il 25% dei beneficiari aveva omesso di indicare parte di redditi conseguiti

SAN GIOVANNI TEATINO - La Guardia di Finanza di Chieti ha segnalato all'Autorità Giudiziaria dieci persone per il reato di falso, poichè che avrebbero beneficiato di prestazioni sociali agevolate senza averne diritto.

Dagli esami delle dichiarazioni Isee presentate da circa 40 contribuenti e finalizzate all'ottenimento di agevolazioni sul pagamento delle rette relative a refezioni scolastiche, asili nido e scuola bus, i finanzieri hanno potuto constatare che circa il 25% dei beneficiari aveva presentato al Comune di San Giovanni Teatino, ente erogante, dichiarazioni mendaci, omettendo di indicare parte di redditi conseguiti e/o immobili fino a 65 mila euro, di cui avevano la disponibilità, con lo scopo di poter rientrare nella fascia reddituale per poter accedere al beneficio.

Le ricostruzioni patrimoniali e reddituali sono state effettuate attraverso l’acquisizione di elementi informativi accertati direttamente sul territorio, nonché tramite l’incrocio delle risultanze delle banche dati in uso dalla Finanza. Adesso i benefici concessi alle famiglie segnalate saranno revocati. Le somme indebitamente percepite ammontano a circa 6.500,00 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agevolazioni scolastiche percepite indebitamente, dieci denunce

ChietiToday è in caricamento