Aeroporto d'Abruzzo, gli addetti alle pulizie annunciano lo sciopero

Martedì prossimo i dipendenti delle ditte appaltatrici incroceranno le braccia

Proteste da parte dei dipendenti delle ditte Unilabor e Ciclat San Marco che si occupano delle operazioni di pulizia e facchinaggio all’aeroporto d’Abruzzo. Ad annunciare lo sciopero è il segretario regionale Ugl Abruzzo, Gianna De Amicis.

Il  Presidente della Saga, molto attivo nel presentare il Dutyfree, nuovo bar, area shopping all'aeroporto d’Abruzzo e nuovi voli per raggiungere le crociere di Costa,  ignora che  permangono le gravi inadempienze nella erogazione degli stipendi ai lavoratori. Essendo abbondantemente scaduto l'ultimatum dato dalla Ugl.

I lavoratori addetti alle pulizie e operazioni di facchinaggio, annunciano che  scenderanno in sciopero martedì 23 luglio.

Una  situazione gravissima, generata dalla assoluta inaffidabilità dei datori di lavoro, che andrà a generare nocumento non solo ai lavoratori ma anche alla immagine della Regione Abruzzo proprio in un periodo di maggior affollamento dell'Aeroporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento