menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto d'Abruzzo, si spaccia per italiano e tenta la fuga a Londra: arrestato

Un cittadino albanese è stato bloccato prima di prendere il volo diretto a Londra. Aveva un documento falso

Continuano i controlli all'aeroporto d'Abruzzo dove rimane alta l'attenzione soprattutto durante queste festività. Nella giornata di domenica gli uomini della Polizia di Frontiera coordinati da Dino Petitti, hanno arrestato un cittadinoalbanese diretto a Londra con il volo FR983 delle ore 12.

Due operatori in servizio di vigilanza aeroportuale durante un'attività di controllo sui passeggeri in partenza hanno notato qualcosa di anomalo nella carta di identità italiana prodotta dal ragazzo, dove risultava avere 34 anni e di essere nato a Foggia.

A questo punto i poliziotti lo hanno sottoposto a qualche domanda circa le ragioni del viaggio e altre informazioni sulla tratta: resosi conto della situazione e non potendo più mentire, ha confessato la falsità del documento e la sua origine albanese. Grazie alla perquisizione del bagaglio è stato rinvenuto il vero passaporto con le sue esatte generalità, le quali hanno confermato solo la giovane età, ossia nato nel 1992 a Tirana.

Immediato l'arresto per possesso ed uso di documenti falsi utilizzati ai fini dell'espatrio. Durante il fermo il ragazzo ha dichiarato di aver provato a raggiungere l'Inghilterra per cercare lavoro e di aver fallito già in passato con un altro tentativo, transitando dalla Spagna, paese da cui è stato respinto per mancanza di basilari elementi di sussistenza.

L'arrestato al momento si trova presso la casa circondariale di Pescara a disposizione della AG competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento