menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adesca online un'adolescente e cerca di portarla a letto: arrestato

Un 25enne di Chieti è finito in carcere al termine delle indagini della polizia postale. La madre della ragazzina aveva sporto denuncia

Adescava ragazze del circondario con un unico scopo e perlopiù minorenni, ma con lei i messaggi e le richieste di incontro andavano avanti da tre anni. Fino a quando la ragazzina ha confessato tutto alla madre che ha sporto denuncia. Da lì sono scattate le indagini della polizia di Pescara con l’ausilio della polizia postale che ha ricostruito il ’curriculum’ on line dello stalker fatto di migliaia di messaggi su facebook, richieste d’amicizia e conversazioni con minori, ricerche sul web di materiale pornografico ‘cruento’.

E’ bastato a far scattare l’arresto nei confronti di un giovane di 25 anni di Chieti. Le indagini sono state coordinate dal centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia su internet. 

Pressanti richieste di incontri e minacce

La minore da tempo era oggetto di richieste di rapporti sessuali e di incontri con l’arrestato, nonostante la ferma volontà di essere lasciata in pace. La giovane, estenuata dalle pressanti richieste di incontri, aveva finito pure con il presentarsi agli appuntamenti accompagnata da fidanzato e amici, appuntamenti ai quali il 25enne non si presentava, salvo poi riprendere a perseguitare la minore creando in lei uno stato di ansia e paura tale da non riuscire a farla dormire la notte.

Il 25enne, già indagato per molestie e minacce, è stato arrestato con le accuse di stalking su minore, aggravato per avere usato mezzi telematici, adescamento online e sostituzione di persona. Su richiesta del pm dell’Aquila è finito in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento