rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Adesca una minorenne online fingendosi coetaneo e le chiede foto e video hard: condannato 41enne

Il tribunale di Chieti ha condannato a 9 anni e 9 mesi di reclusione e al pagamento di 30 mila euro un uomo di Foggia. Avrebbe convinto la ragazzina, allora minorenne, a inviarle materiale contenente esibizioni sessuali

Aveva adescato una minorenne sul web spacciandosi per un coetaneo ed era riuscito a farsi inviare foto e video hard, materiale trovato nella memoria del suo cellulare: per questo un uomo di 41 anni di Foggia è stato condannato dal tribunale di Chieti a 9 anni e 9 mesi di reclusione. Lo stesso dovrà pagare una multa di 30 mila euro e le spese processuali, come richiesto dal pm Roberta D’Avolio. 

L'uomo è stato anche interdetto in perpetuo dai pubblici uffici e condannato a risarcire in separato giudizio i danni alla parte civile la ragazza, oggi maggiorenne.

I fatti risalgono al 2017 quando l'uomo come scrive IlMessaggero.it, dopo aver conosciuto su un sito internet la ragazzina, che all'epoca aveva 13 anni, e averne carpito la fiducia, si fece mandare foto e video a sfondo sessuale in cui la tredicenne appariva nuda.

Furono i genitori della ragazza a sporgere denuncia, dopo aver letto alcuni messaggi osceni sul cellulare della figlia. 

Il 41enne risulta in cura psichiatrica all’ospedale di Foggia e per questo il suo legale aveva chiesto una perizia psichiatrica per accertare la capacità di intendere e di volere del suo assistito al momento dei fatti. La difesa ha annunciato ricorso in Appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca una minorenne online fingendosi coetaneo e le chiede foto e video hard: condannato 41enne

ChietiToday è in caricamento