menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bye bye Ombrina, iniziano le operazioni di smantellamento

Dopo otto anni di mobilitazioni, i petrolieri smobilitano. Le operazioni di chiusura del pozzo andranno avanti fino al 12 agosto

Cala il sipario su Ombrina mare, il pozzo esplorativo al largo della costa teatina contro il quale negli ultimi anni l'Abruzzo ha assistito a una mobilitazione senza precedenti.

Le operazioni di chiusura del pozzo esplorativo inizieranno il 12 luglio e andranno avanti per un mese. “La società Rockhopper Italia S.p.a. – è scritto nell’ordinanza della Capitaneria di Porto di Ortona contenente tutte le prescrizioni per le unità navali in transito - eseguirà, mediante l’utilizzo dell’impianto di tipo Jack-Up “Antwood Beacon” e dell’unità di supporto Mimì Guidotti CS 913 le operazioni di chiusura mineraria del pozzo denominato Ombrina Mare 2 dir”. Verrà rimossa la testa di pozzo che emerge per 13 metri dall'acqua, installata nel 2008 al largo della costa tra San Vito Chietino e Rocca San Giovanni.  

Lo scorso 5 febbraio, dopo la decisione del Governo di vietare le trivellazioni entro le 12 miglia dalla costa, il Ministero dello sviluppo economico aveva ufficializzato lo stop al progetto di Ombrina mare della Rockhopper.

“Per la prima volta in Italia si ottiene che un giacimento non venga sfruttato - sottolineano dal coordinamento No Ombrina - è il coronamento di una lotta iniziata otto anni fa".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento