Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Referendum giugno: coi soldi risparmiati donati 400 chili di pasta alle mense

Con la consegna di altri 164 kg di pasta a ciascuna delle due mense attive in città, il Comitato Acqua e Beni Comuni Chieti ha completato la donazione realizzata con il denaro risparmiato durante la campagna referendaria

Con la consegna di altri 164 kg di pasta a ciascuna delle due mense attive in città, “Santa Luisa” gestita dal Gruppo di volontariato Vincenziano nella città alta e “Madre Teresa di Calcutta” della Caritas Diocesana allo Scalo, il Comitato Acqua e Beni Comuni Chieti ha completato la donazione realizzata con il denaro risparmiato durante la campagna referendariala. Cosegnati oltre 210 chili di pasta per ogni mesa.

Il Comitato, sostenuto da decine di associazioni e centinaia di cittadine e cittadini, ha deciso di utilizzare in tal modo quel denaro, poco più di mille euro, con una duplice finalità: aiutare chi da sempre aiuta i bisognosi e chi opera nella legalità per la legalità. La pasta è stata acquistata infatti presso la Cooperativa Libera Terra contro le mafie e viene prodotta dal grano che cresce su terreni e con beni confiscati alle organizzazioni malavitose.

L’attenzione alle mense è stata motivata anche dal fatto che nel nostro territorio la cronica carenza di posti di lavoro è stata recentemente accentuata dalla crisi economica in atto e da talune non condivisibili scelte aziendali: una serie di situazioni che hanno ampliato drammaticamente la fascia dei bisognosi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum giugno: coi soldi risparmiati donati 400 chili di pasta alle mense

ChietiToday è in caricamento