Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca San Giovanni Teatino

Sambuceto: pronta in 3 anni la chiesa di Mario Botta

Due comitati, uno di imprenditori e uno di parrocchiani, sosterrano il completamento dell'opera progettata dall'archiettto Mario Botta: l'impegno oggi davanti all'arcivescovo Forte

Monsignor Forte e il sindaco Marinucci

Questa mattina a Sambuceto (26 novembre) si è tenuto l’incontro del presule con l’amministrazione comunale e numerosi imprenditori locali per tracciare le linee-guida degli interventi affinché la chiesa di San Rocco, progettata dall’architetto Mario Botta, la cui prima pietra è stata posta il 13 marzo scorso, sia portata a termine.

“Un’opera che deve nascere dalla generosità di tutti” così l’arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte, ha esortato gli imprenditori riuniti nella sala consiliare del Comune per discutere della creazione dei due comitati "pro erigrenda ecclesia" che saranno costituiti per raccogliere i fondi necessari per completare l'opera.

La riunione di stamane ha fatto il punto sullo stato dell’arte dei lavori e dei finanziamenti che concorreranno alla realizzazione sia della chiesa sia del progetto di riqualificazione complessiva del centro storico di Sambuceto, che fa parte integrante del grande disegno dell’architetto svizzero, il quale ha anche donato al Comune il progetto di una torre civica che chiuderà l’intero complesso: la prima tranche di finanziamenti della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) è stata già erogata, tanto che le fondazioni e le prime opere stanno già sorgendo nell’area di cantiere, ma ora per avere la seconda tranche occorre che ci siano altri finanziamenti concorrenti. Il Comune ha assicurato questa mattina la conferma del contributo di un milione di euro, mentre Emilio Nasuti, presidente della I Commissione consiliare (Bilancio) della Regione Abruzzo, ha confermato che la scheda Fas per 3,6 milioni di euro è in attesa solo della pubblicazione della delibera Cipe sulla Gazzetta Ufficiale.

“Su quest’opera d’arte – ha spiegato monsignor Forte –ho trovato una squisita disponibilità in tutti. Come tutti sapete, Mario Botta mi ha regalato il progetto della chiesa a condizione che lui potesse incontrare la gente perché la chiesa è un’espressione del popolo di Dio presente in un territorio. Ritengo che questa sarà un’opera che esprimerà l’anima religiosa dell’intero popolo abruzzese. Tant’è che per le decorazioni interne ho chiesto a Mario Botta di indicarmi un artista abruzzese di fama: mi è stato segnalato Ettore Spalletti, autore di alcune tavole fondamentali dell’evangeliario ambrosiano, che mi ha confermato che metterà gratuitamente a disposizione la sua opera”.

L’opera, che costerà tra gli 8 e i 10 milioni di euro verrà finanziata dalla Cei al 45%; dal Comune e dai comitati: uno di imprenditori e di associazioni di imprenditori e uno parrocchiale.

L’architetto Walter Di Renzo, direttore dei lavori, ha specificato che l’impresa che sta lavorando sul primo lotto ha deciso di realizzare prima le strutture, in maniera tale che le infrastrutture possano essere finanziate dai Fas: il primo lotto è in avanzato stato di realizzazione. In base al cronoprogramma entro tre anni la nuova chiesa di San Giovanni Teatino dovrebbe essere pronta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sambuceto: pronta in 3 anni la chiesa di Mario Botta

ChietiToday è in caricamento