Cronaca

Accessibilità, Diritti Diretti partecipa al "Manifesto di Matera"

La onlus abruzzese attiva nel Comitato Tecnico-Scientifico dell'evento internazionale "Zero barriere - L'Accessibilità Conviene", la Capitale Europea della Cultura 2019 ha già adottato il Manifesto il quale evidenzia le declinazioni che l'accessibilità universale può assumere durante la vita quotidiana

La onlus Diritti Diretti, presieduta dalla giornalista teatina Simona Petaccia, ha partecipato alla redazione del "Manifesto di Matera", il documento che sintetizza quanto emerso dalle riflessioni effettuate dagli esperti di Accessibilità Universale che hanno attivamente partecipato alla due giorni organizzata in Basilicata.

Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, ha già adottato tale Manifesto e, a partire da questa manifestazione, si è costituito un network internazionale e permanente per promuovere l'accessibilità e la cultura della progettazione inclusiva che mira a trasformare la "Città dei Sassi" in un volano per lo sviluppo turistico-culturale di tutte le realtà regionali, nazionali ed internazionali.

Il documento è consultabile on-line (in italiano e in inglese) ed evidenzia le declinazioni che l'accessibilità universale può assumere durante la vita quotidiana di ognuno: turismo, patrimonio culturale e naturale, cibo, mobilità, sostenibilità, comunicazione, integrazione culturale.

"Il progetto - dichiara Simona Petaccia - è tanto impegnativo, ma altrettanto importante per tutti. Il mio ringraziamento va a Officina Rambaldi che l'ha reso possibile e a ognuno dei tanti professionisti coinvolti... per quello che assieme abbiamo fatto, stiamo facendo e faremo a favore del turismo per tutti e del relativo sviluppo socio-economico del nostro Paese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accessibilità, Diritti Diretti partecipa al "Manifesto di Matera"

ChietiToday è in caricamento