rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Vasto

Abusivismo commerciale, quest'estate sequestrati 17.452 oggetti falsi

A Vasto Confcommercio traccia un bilancio lusinghiero dell'attività di lotta all'abusivismo commerciale in spiaggia. In tre mesi sono stati sequestrati 17.452 oggetti falsi dalla polizia municipale

Confcommercio traccia un bilancio dell’attività di lotta all’abusivismo commerciale in spiaggia lanciata, ad inizio estate, nei Comuni di Francavilla al Mare, Ortona, San Salvo e Vasto. Importanti i risultati ottenuti: a Vasto, come riportato dal comandante cittadino della polizia municipale, Giuseppe Del Moro, i vigili urbani hanno effettuato, tra il periodo compreso tra il 1 giugno e il 31 agosto 2015, 34 operazioni complessive di cui 23 di carattere penale, scovando ben 64 illeciti amministrativi. Sono stati sequestrati 1.778 capi di moda taroccati frutto di 87 sequestri penali che hanno portato in dote anche 7 denunce di altrettanti individui. Nel totale, nel solo Comune di Vasto, sono stati 17.452 gli oggetti sequestrati.

“Abbiamo diffuso un vademecum contro l’abusivismo commerciale in spiaggia ricordando ai nostri associati ed anche a chi acquista merce contraffatta- ha spiegati in conferenza stampa Marisa Tiberio, presidente provinciale Confcommercio Chieti - le sanzioni previste dalla legge regionale in materia. Siamo davvero soddisfatti dei risultati conseguiti”.

Alessandro Di Blasio, vice questore di Chieti nonché dirigente del commissariato di Vasto, ha sottolineato come occorra punire chi approfitta di coloro che vendono merce contraffatta in spiaggia mentre Vittorio Mario Di Sciullo, comandante della Guardia di finanza di Chieti, ha posto l’accento su quanto sia importante sviluppare la cultura della legalità già nelle scuole per prevenire fenomeni criminosi.

Queste le iniziative di Confcommercio finalizzate al rispetto della legalità. “Il 25 novembre organizzeremo a Chieti la giornata conclusiva del progetto nazionale “Legalità mi piace” presentando i risultati dei questionari anonimi che stiamo facendo girare tra i nostri associati e ribadendo la necessità di salvaguardare gli uffici della Prefettura nella città capoluogo. Inoltre - anticipa Tiberio - stiamo lavorando alla realizzazione di un convegno sulle problematiche inerenti all’etichettatura di prodotti tessili e delle calzature”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo commerciale, quest'estate sequestrati 17.452 oggetti falsi

ChietiToday è in caricamento