menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusi sessuali sulle due figlie minorenni: condannato a 12 anni

La Cassazione conferma la condanna nei confronti di un 53enne

Un operaio 53enne, originario della provincia di Chieti, G.M., è stato arrestato e condannato a 12 di reclusione poiché riconosciuto colpevole del reato di violenza sessuale con minorenne. I reati commessi fino all’ottobre 2009 nei comuni di Loreto Aprutino e Pianella.

L’ex compagna, dalla quale aveva avuto due figlie, ai tempi aveva deciso di allontanarsi da casa assieme alle figlie, più una terza figlia minorenne, avuta da una precedente relazione, dopo l’interessamento dei servizi sociali alla vicenda per la quale il tribunale per i minorenni dell’Aquila aveva disposto l’immediato allontanamento delle minori dalla famiglia e il collocamento delle stesse presso un’idonea struttura della provincia di Chieti.

Le indagini conseguenti, a seguito anche di un’ulteriore denuncia-querela sporta nei confronti dell’uomo in questura a Chieti per violenza sessuale, hanno poi consentito di appurare le responsabilità dell’uomo, responsabile di abusi sessuali nei confronti di due figlie minori. Quest’ultimo nel dicembre 2013 era stato condannato dal tribunale di Pescara a 12 anni di reclusione.

Due anni dopo la Corte d’Appello dell’Aquila, confermava la sentenza e la Corte di Cassazione, a ottobre 2017, dichiarava l’inammissibilità del ricorso, confermando la condanna a 12 anni di reclusione oltre alle pene accessorie. G.M ora si trova nella casa circondariale di Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento