rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Musei Vaticani: l'Abruzzo protagonista per la prima volta con una mostra

L'Abruzzo è l'unica regione italiana presente ai Musei Vaticani. La mostra "L'umiltà e il coraggio che hanno cambiato la storia. Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II" è visitabile fino al 19 luglio

L'Abruzzo entra per la prima volta nei Musei Vaticani. E' qui che è stata allestita la mostra fotografica "L'umiltà e il coraggio che hanno cambiato la storia. Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II", visitabile fino al prossimo 19 luglio.

La mostra documenta le tradizioni e le eccellenze del territorio accanto ai ricordi dei due Papi divenuti Santi lo scorso 27 aprile ed è organizzata dal Centro Televisivo Vaticano e dal Servizio Fotografico de L'Osservatore Romano, in collaborazione con Officine International e QMedia.

 Questa mattina la presentazione in Regione con il responsabile dell’organizzazione della mostra, Quirino Marchegiani, la responsabile della Fototeca dei Musei Vaticani, Paola Di Giammaria, e l'assessore al Turismo e all'Ambiente, Mauro Di Dalmazio. Dopodichè gli organizzatori hanno incontrato l'assemblea della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana (Ceam), riunita a Chieti e presieduta da Monsignor Tommaso Valentinetti.

Nell'ambito della mostra ci sarà un "corner" dedicato all'Abruzzo, con un maxischermo e postazioni informatiche, per presentare e mostrare le eccellenze e le meraviglie del territorio; ampio spazio al rapporto che Papa Giovanni Paolo II aveva con l'Abruzzo, cui è dedicata parte delle fotografie in esposizione ai Musei Vaticani: nove delle 60 immagini dedicate a Wojtyla e presentate ai visitatori di tutto il mondo ripercorrono quello speciale rapporto. Un rapporto fatto di alcune visite ufficiali e di tante "fughe", almeno un centinaio, per lui che era un grande amante degli sci e della montagna, sulle cime abruzzesi, per momenti di solitudine e di meditazione.

L'antologia fotografica è divisa in due sezioni. La prima raccoglie gli scatti, tutti in bianco e nero, relativi al Pontificato di Giovanni XXIII, il più breve del Novecento, mentre la seconda è dedicata a Giovanni Paolo II. Le foto, tutte a colori, testimoniano come il pontificato di Papa Wojtyla, il più lungo del XX secolo, abbia cambiato la storia del mondo.

“Abbiamo ritenuto la partecipazione della Regione Abruzzo a questa mostra – dice l’assessore al Turismo, Mauro Di Dalmazio - un'occasione unica e irripetibile per omaggiare Papa Wojtyla e per promuovere e valorizzare quei luoghi dell'Abruzzo da lui tanto amati. Un'iniziativa che costituisce sicuramente un volano imprescindibile per accrescere iniziative future tese a valorizzare il 'prodotto religioso' e sviluppare, in sinergia con gli operatori turistici, percorsi di qualificazione e promozione del territorio, a testimonianza della presenza nel passato in Abruzzo di nomi importanti, come Papa Giovanni Paolo II, grandissima espressione della cultura religiosa cristiana".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei Vaticani: l'Abruzzo protagonista per la prima volta con una mostra

ChietiToday è in caricamento