menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A San Giovanni Teatino contributi a chi smaltisce l'amianto

ubblicato il bando che concede finanziamenti a fondo perduto pari al 70% del costo di intervento di rimozione dell'amianto da proprietà destinate a civile abitazioni, e fino a 2.500 euro

Via libera della Giunta comunale al "Bando per l'erogazione di contributi economici per interventi di rimozione e smaltimento di materiale contenete amianto proveniente da fabbricati residenziali e loro pertinenze ubicati del comune di San Giovanni Teatino - anno 2017".

"Lo stanziamento messo a disposizione, anche questa'anno - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Bronzino Cesario - è di 10 mila euro. Sull' Albo Pretorio del Comune è stato appena pubblicato il bando che disciplina la procedura diretta alla concessione di contributi a fondo perduto a beneficio di privati cittadini che intendono rimuovere e smaltire, ai sensi di legge, materiali e manufatti contenenti amianto dalla strutture edilizie di proprietà e destinate a civile abitazione".
La domanda (il modello è scaricabile dal sito del comune - www.comunesgt.gov.it) dovrà essere presentata entro il 31 gennaio 2018 all'ufficio protocollo del Comune, o invita a mezzo raccomandata AR o per posta certificata comunesgt.gov.pec.it.

L'entità del contributo erogato sarà del 70% del costo dell'intero intervento e fino ad un importo massimo di 2.500 euro (iva inclusa) e fino ad esaurimento del fondo stanziato.

"Lo scorso anno il Comune - dichiara ancora Bronzino - ha erogato l'intera somma messa disposizione. Anche il nuovo bando prevede l'erogazione del contributo secondo l'ordine cronologico delle richieste pervenute, pertanto invito i cittadini interessati ad affrettarsi nella presentazione delle domande. L'erogazione del contributo avverrà in un'unica soluzione previa acquisizione da parte degli uffici comunali competenti della documentazione attestante l'avvenuta realizzazione dell'intervento".

"Fatti ma non più parole - dichiara il consigliere comunale di Progetto Comune Gabriella Federico  - dopo tante polemiche sull'Ex Fonderia, la risposta dell'Amministrazione è chiara: entro aprile la presenza concreta dell'Amministrazione porterà allo smaltimento della copertura dell'Ex Fonderia; siamo una delle pochissime realtà italiana che ha permesso a 8 cittadini di smaltire oltre 300 mq di amianto per oltre 5000 kg con il contribuito del 70% delle spese a carico del Comune: questi importanti risultati sono solo l'inizio e questo nuovo bando ne rappresenta la prova".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento