menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miglianico, quasi 7mila euro raccolti per i terremotati con la cena in piazza

150 chilogrammi di spaghetti offerti da De Cecco, passata di pomodoro proveniente dalle case dei miglianichesi, guanciale messo a disposizione dai macellai locali, olio extravergine d'oliva dei frantoi di Miglianico, pecorino donato dagli esercenti del paese, vino delle cantine di Miglianico e Ripa Teatina e della cantina Ciavolich

Quasi 7mila euro raccolti da donare direttamente al sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi. Questo lo splendido risultato dell'iniziativa "Una amatriciana per Amatrice", la cena di beneficenza organizzata ieri sera (domenica 28 agosto), in piazza, a Miglianico, grazie al contributo di tutte le associazioni cittadine. Il bilancio è di oltre mille piatti di spaghetti cucinati, sia nella versione originale, in bianco, sia in quella più nota al grande pubblico, e gustati in quattro ore. 

Una serata di gioia e di solidarietà, sottolineata dalla grande partecipazione popolare, da Miglianico e da tutti i paesi del circondario, e dall'unione che si è creata fra tutte le componenti della cittadina che si è stretta in un caloroso applauso anche attorno a due vigili del fuoco miglianichesi, Roberto Ferrara e Federico Masciulli (tra l'altro consigliere comunale) che proprio ieri sera sono tornati dal loro servizio ad Amatrice, scavando anche a mani nude per estrarre dalle macerie le persone coinvolte dal sisma.

Il successo dell'iniziativa è arrivato anche all'estero, tanto che ne hanno parlato persino l'Associated press, importante agenzia di stampa americana, e il Wall Street Journal.

È stata una serata da record, coordinata perfettamente da Comune e Pro-Loco: 150 chilogrammi di spaghetti, offerti dalla ditta De Cecco, cucinati con passata di pomodoro proveniente dalle case dei miglianichesi, guanciale messo a disposizione dai macellai locali, olio extravergine d'oliva dei frantoi di Miglianico, pecorino donato dagli esercenti del paese, vino delle cantine di Miglianico e Ripa Teatina e della cantina Ciavolich.

"Lo spirito di unità, di fratellanza, di solidarietà, la voglia di contribuire e di fare comunità che ha animato ogni singolo miglianichese - ha commentato il sindaco Fabio Adezio - ha dimostrato quanto si possa realizzare, anche in brevissimo tempo, quando si lavora insieme. Inoltre, siamo orgogliosi di aver potuto contribuire nel nostro piccolo ad alleviare le sofferenze di tante persone che hanno perso quasi tutto, ma che conservano quello spirito di appartenenza e di comunità che rendono ogni paese della nostra Italia speciale. Contatterò personalmente il sindaco di Amatrice per poter sapere da lui come poter versare la somma raccolta ieri sera: saranno gli stessi amatriciani a decidere come utilizzare il nostro contributo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento