menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

65 bottiglie di liquore in auto, due persone denunciate

Viaggiavano con le bottiglie integre nel portabagagli, ma non hanno saputo spiegarne la provenienza e gli agenti del commissariato di Vasto hanno accertato che non le avevano acquistate. Denunciato un altro giovane che viaggiava su un ciclomotore con numero di telaio abraso e targa rubata

Nel bagagliaio dell'auto avevano 65 bottiglie di liquori pregiati, nuove e con ancora le etichette di sigillo, che si è accertato non avessero regolarmente acquistato. Per questo due persone ieri sera (venerdì 21 agosto), a Vasto, sono stati denunciati per ricettazione e falsa attestazione a pubblico uffiiciale. Si tratta di due cittadini romeni, I.A., 22 anni, con precedenti per furti e furto aggravato, e P.T.I., 39.

I due sono stati fermati in via San Michele, vicino alla villa comunale, da una volante della polizia. Quando gli agenti hanno scoperto il carico di liquori, non hanno saputo spiegarne la provenienza, così sono stati accompagnati in commissariato. Dalle indagini, è emerso che i due non avevano comprato la merce, che è stata sequestrata in attesa di approfondimenti per capire da dove arrivi. 

Durante i controlli è stato denunciato anche un giovane di origini beneventane, O.F., 18 anni, che viaggiava su un ciclomotore con il numero di telaio abraso. Inoltre, sul mezzo c'era una targa rubata altrove. Dagli accertamenti è emerso che il ragazzo, fosse già noto alle forze dell'ordine per reati inerenti gli stupefacenti, furto e danneggiamento. 

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato è stata nuovamente impegnata nei servizi straordinari che hanno interessato in particolar modo l’area urbana della città. Il Personale del Commissariato, con la collaborazione di alcune unità operative provenienti dal Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, ha inoltre identificato 92 persone, elevate 14 contestazioni, 66 i veicoli controllati e 6 sequestrati, 4 ciclomotori per mancata copertura assicurativa e carta di circolazione a seguito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento