Cronaca Lanciano

Pedinava e fotograva la ex: 28enne di Lanciano condannato per stalking

Il giudice unico del tribunale, Francesco Marino, ha inflitto una pena di 18 mesi di reclusione a un giovane del posto per ripetute molestie nei confronti di una donna, che alla fine lo aveva denunciato alle forze dell'ordine

Ancora un episodio di stalking a Lanciano, che si è concluso con una condanna nei confronti di un uomo. Lui, 28 anni, non aveva alcuna intenzione di rassegnarsi all'idea di essere stato lasciato, e così aveva iniziato a pedinare l'ex fidanzata appostandosi sotto casa sua e apparendo all'improvviso in bar e negozi da lei frequentati, fino ad arrivare a fotografarla mentre lei si trovava in giro con il figlio.

Ora il giudice unico del tribunale frentano, Francesco Marino, ha inflitto una pena di 18 mesi di reclusione nei confronti del 28enne, accusato di aver molestato ripetutamente e in maniera insistente la sua ex, una donna residente in città. La vicenda risale allo scorso anno, dopo che il legame sentimentale tra le due persone era finito.

La giovane, in un primo momento infastidita ma non spaventata dal comportamento dello stalker, ha iniziato successivamente a temere per la propria incolumità, chiedendo ai famigliari di accompagnarla quando doveva uscire di casa. Alla fine, la decisione di denunciare gli episodi alle forze dell'ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedinava e fotograva la ex: 28enne di Lanciano condannato per stalking

ChietiToday è in caricamento