menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti città aperta attende la medaglia

Alla festa della Liberazione Di Primio ricorda il ruolo del capoluogo teatino in attesa del riconoscimento ufficiale del presidente della Repubblica

Festa della Liberazione sotto la pioggia anche a Chieti con l’omaggio al monumento ai caduti alla villa comunale e la cerimonia istituzionale in Prefettura. Qui il prefetto ha consegnato le medaglie della Liberazione a dodici partigiani insigniti dal Ministero della Difesa. Ha partecipato anche il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, diviso tra gli eventi di Chieti e quelli di Lanciano e il sindaco Umberto Di Primio. Quest’ultimo ha approfittato della ricorrenza per ricordare il ruolo del capoluogo teatino durante la seconda guerra mondiale, in attesa della medaglia al valor civile.

“Chieti città aperta dimostrò sin da allora come fosse capace di accogliere chi fuggiva dalle bombe e dalle persecuzioni – ha dichiarato Di Primio - oggi torniamo a sollecitare la presidenza della Repubblica affinché possa riconoscere quella straordinaria solidarietà che i teatini seppero dare”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento