menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo incontro per stipulare il "Contratto di fiume Alento"

Alla riunione, promossa dal sindaco di Bucchianico, hanno partecipato gli amministratori dei comuni in cui passa il fiume. L'obiettivo è quello di fare fronte comune per la prevenzione e la valorizzazione del territorio

Primo incontro, lo scorso 30 ottobre, fra gli amministratori dei comuni attraversati dal fiume Alento con l’obiettivo di sottoscrivere il “Contratto di fiume Alento”, con l’obiettivo di una programmazione comune per gestire le criticità del territorio. Alla riunione, organizzata dal sindaco di Bucchianico, Gianluca De Leonardis, hanno partecipato l’assessore di Chieti Mario Colantonio in rappresentanza del sindaco Umberto Di Primio, e i primi cittadini di Serramonacesca, Roccamontepiano, Casalincontrada, Fara Filiorum Petri, Ripa Teatina, Torrevecchia Teatina, Francavilla al Mare.

Primo fiume a sud dell’area metropolitana Chieti-Pescara, che scorre a confine con il Sito di importanza comunitaria “Calanchi dello Spagnolo”, l’Alento è sottoposto a criticità per la conservazione delle acque e per la tutela dalle esondazioni. Gli amministratori hanno evidenziato le problematiche per il controllo dei processi depurativi delle acque reflue, le discariche abusive di rifiuti, la difficoltà di gestione e manutenzione degli alvei per la prevenzione per la sicurezza dal rischio alluvioni. Sono molti i ponti in condizioni critiche sulle strade comunali, che ad ogni piena devono essere sottoposti ad uno stretto controllo.

La prima tappa per il “Contratto di fiume” è quella di individuare i temi della gestione ambientale che potranno essere affiancati anche da un programma di valorizzazione culturale e turistica unitaria, con l’organizzazione di iniziative sportive o che avvicinino i cittadini al fiume come risorsa storica. Successivamente al tavolo di concertazione saranno portati anche i cittadini, a cominciare dall’abbazia di S. Liberatore a Maiella dell’XI secolo, costruita a pochi passi dalla sua sorgente; seguiranno le altre iniziative per portare al tavolo della concertazione i cittadini e gli altri portatori di interesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento