Piano cottura: 5 metodi naturali per pulirlo senza sforzi

Non c’è bisogno di usare prodotti aggressivi, il piano cottura può essere pulito con metodi naturali: ecco quali

Come pulire il piano cottura se in casa sono terminati i prodotti o se si vuole optare per una soluzione naturale? Se siete in cerca di metodi alternativi per fare le pulizie in modo efficiente ed efficace, fareste bene a guardare in dispensa. Già, perché proprio lì c’è tutto quello di cui avete bisogno.

Bicarbonato, aceto, sale e limone sono tutti ottimi alleati per rendere più linda la propria abitazione. Vediamo allora quali sono i 5 migliori metodi naturali per pulire il piano cottura e farlo tornare splendente e brillante.

Acqua e aceto

L’aceto è sempre utile in casa per fare le pulizie, anche se l’odore per alcune persone risulta sgradevole. Ad ogni modo, è bene sapere che l’aceto è il miglior alleato per disincrostare le macchie più ostinate. La soluzione per pulire il piano cottura si compone di pari parti di aceto e acqua. Mettete la miscela in uno spruzzino e vaporizzate il prodotto sulla superficie, lasciate agire e con una spugna rimuovete l’eccesso. Le macchie spariranno! Risciacquate e asciugate.

Acqua e bicarbonato

Anche il bicarbonato è utile per pulire il piano cottura ma anche altri complementi di casa, come frigorifero, lavatrice e lavastoviglie. Basta aggiungere in un bicchiere d’acqua un cucchiaio di bicarbonato e mescolare per ottenere una pasta densa, da spalmare sulla superficie. Far agire per 10 minuti, rimuovere, risciacquare e asciugare.

Dentifricio

Anche il dentifricio è un utile alleato per pulire il piano cottura, perché è abbastanza abrasivo e ha un’azione sbiancante. Spremere il tubetto sulla superficie, far agire per qualche minuto e pulire il tutto con acqua.

Sale e limone

Cospargere la superficie di sale, poi spremere il limone e usare la scorza al posto della solita spugna.

Farina gialla

La farina gialla, che di solito si utilizza in cucina per fare la polenta, è molto utile per togliere le macchie facilmente. Creare una pasta composta da farina e acqua, spargere sul pian cottura, far agire per 10 minuti, rimuovere con una spugna umida e asciugare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decorazioni e addobbi di Natale: quali scegliere e come sfruttarli al meglio

  • È meglio l’albero di Natale vero o finto?

  • Serra fai da te: come costruirne una handmade

  • Natale in sicurezza: come addobbare casa senza rischi

Torna su
ChietiToday è in caricamento