rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Ristrutturare

Riscaldamento: guida agli impianti più efficienti per una casa calda e accogliente

Consentire un risparmio in bolletta senza rinunciare al tepore domestico

In inverno è necessario riscaldare la casa per renderla più vivibile e confortevole. Tuttavia avere gli impianti di riscaldamento sempre in funzione incide fortemente sui costi della bolletta e sul portafogli. Motivo per cui è bene conoscere le tipologie di impianti di riscaldamento efficienti, quelli in grado di consentire un risparmio in bolletta senza rinunciare al tepore domestico.

Vediamo quali sono i migliori 8 impianti di riscaldamento per non sprecare.

Camino

Con un costo di realizzazione contenuto, riscalda solamente l’ambiente in cui è stato inserito. Ma può anche essere integrato a un sistema di ventilazione, per diffondere calore anche al resto della casa. Può anche essere collegato al riscaldamento dell’acqua.

Termosifoni

La scelta più classica è quella dei termosifoni, che sono collegati alla caldaia. Per far sì che la casa sia sempre a temperatura, i termosifoni devono essere sempre caldi, quindi la caldaia dovrà perennemente lavorare, infierendo sul costo della bolletta in inverno.

Riscaldamento a battiscopa

Il riscaldamento a battiscopa è un tipo di impianto invisibile, perché inserito nel muro, e diffonde calore efficientemente asciugando anche i muri e prevenendo possibili infiltrazioni. Necessita di poca acqua consentendo quindi un risparmio in bolletta del 30% rispetto ai riscaldamenti classici.

Riscaldamento a pavimento

È sempre più diffuso nelle case moderne ed è completamente invisibile. Ci sono due tipologie di impianto: con tubazioni e con conduttori elettrici.

Per raggiungere la temperatura, in entrambi i casi, il sistema impiega molto tempo ma mantiene a lungo il calore. Questo impianto consente un risparmio fino al 25% in bolletta ma non bisogna lasciarlo sempre acceso.

Riscaldamento elettrico

Il riscaldamento elettrico è ottimo se si ha un impianto fotovoltaico. Termoconvettori o pompe di calore consumano molta energia, ma se autoprodotta sarà pari a zero, o quasi.

Riscaldamento a soffitto

Un altro tipo di riscaldamento è quello a soffitto, che utilizza la radiazione termica diretta o indiretta sulle superfici con un funzionamento che richiama quello del sole. In questo modo le superfici assorbono fino al 90% della radiazione termica con un irraggiamento del 100% così da ottenere efficienza e sicurezza.

Riscaldamento a infrarossi

Il riscaldamento a infrarossi sfrutta le onde elettromagnetiche che riscaldano le superfici della stanza e non l’aria. L’installazione è semplice, i costi di manutenzione sono bassi e c’è poca dispersione del calore. Questo tipo di impianto fa risparmiare anche fino al 50%.

Energia solare

I pannelli solari termici rappresentano la soluzione più green, sono molto convenienti ma è meglio affiancarli a un altro sistema di riscaldamento, perché in inverno non riescono a lavorare come un impianto di tipo classico.

Prodotti online

Stufa a pellet

Pannello radiante a infrarossi

Termoventilatore ceramico

Termoconvettore termoventilatore ceramico

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamento: guida agli impianti più efficienti per una casa calda e accogliente

ChietiToday è in caricamento