rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Ristrutturare

Cosa sono i pannelli solari da balcone (e se possono salvare dal caro energia)

L’impianto da balcone è la soluzione migliore per chi non ha un grande spazio, come il tetto o il giardino, per poterli installare

Se ne parla sempre più visto il caro energia, che porterà gli italiani a fare i conti con prezzi di luce e gas alle stelle. L’inverno è alle porte, le giornate si accorciano e diventano più fredde, quindi è opportuno correre ai ripari. E, a quanto pare, i pannelli solari da balcone potrebbero rappresentare la giusta soluzione. Ma cosa sono? Come funzionano? E, soprattutto, convengono?

I pannelli fotovoltaici da balcone potrebbero consentire di raggiungere l’indipendenza energetica. L’impianto da balcone è la soluzione migliore per chi non ha un grande spazio, come il tetto o il giardino, per poterli installare.

Questa tipologia di impianto è piuttosto piccola, quindi non consentirà di raggiungere l’indipendenza energetica, ma permetterà un rapido taglio sulle bollette.

Cosa sono i pannelli solari da balcone

Si chiamano pannelli solari plug & play e sono ideali per chi ha spazi piccoli per l’installazione, per risparmiare sulla bolletta elettrica e senza dover ricorrere a montaggi complicati ed esosi.

I dispositivi plug & play sono, secondo quanto indicato da Arera, quelli “con potenza attiva nominale inferiore o uguale a 350 W, che non necessitano di installazione e che possono essere collegati direttamente dai consumatori a una presa dedicata”.

Quanto costano?

Il costo non è altissimo: un pannello fotovoltaico da balcone o da poggiolo ha un prezzo che va dai 600 ai 1000 euro circa.

Una spesa non proprio bassa ma che consentirebbe, soprattutto a medio-lungo termine, un netto risparmio.

Il costo di un pannello fotovoltaico con accumulo è leggermente più elevato. Tuttavia è più conveniente perché assicura una maggiore autonomia energetica. Infatti, grazie alla batteria di accumulo, l’energia solare viene conservata per essere utilizzata nelle ore serali.

Esistono incentivi per l’installazione?

Sì, ma solo se l’acquisto del kit fotovoltaico è testimoniato da un bonifico parlante. La detrazione sarà nel caso del 50%, da portare direttamente tra le voci della dichiarazione dei redditi.

Autorizzazioni

Non sono necessarie particolari autorizzazioni per installare i mini pannelli fotovoltaici da balcone, purché la potenza resti sotto gli 800W.

Serviranno però due documenti, ossia la comunicazione preventiva all’amministratore di condominio e la comunica Unica Arera se l’impianto ha una potenza inferiore agli 800 W, allegata alla Delibera n.315/2020/R/eel, il tutto al proprio distributore di zona.

Nel caso in cui l’installazione sia prevista sulla facciata dell’edificio condominiale, questa dovrà essere autorizzata dall’assemblea dei condomini. Vale lo stesso discorso anche per chi vive in abitazioni con vincoli paesaggistici; nel caso bisogna rivolgersi al comune di appartenenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa sono i pannelli solari da balcone (e se possono salvare dal caro energia)

ChietiToday è in caricamento