Come organizzare il cambio di stagione senza stress: consigli pratici

È giunto il momento di fare il cambio di stagione dell’armadio e organizzare i vestiti? Calma, pazienza e tanta obiettività vi serviranno per compiere questa cruciale operazione senza stress

T-shirt leggere in estate, maglioni di lana in inverno: per poter indossare ciò che è più indicato nella stagione in corso, bisogna far sì che il proprio guardaroba sia pronto, ecco perché è importante capire come fare il cambio di stagione dell’armadio

Oltre a collocare i capi di abbigliamento giusti a portata di mano, mettendo via quelli non stagionali, bisogna anche capire cosa fare degli indumenti che non vanno più bene. Ecco alcuni consigli utili per fare e organizzare il cambio di stagione dell’armadio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come organizzare un trasloco a Chieti

4 consigli per fare il cambio di stagione

  1. Tempo. Il tempo è tutto perché fare le cose di fretta non serve a niente e rende tutto più caotico. Cercate di ritagliarvi qualche ora, anche mezza giornata. 
  2. Pazienza. Per fare le cose per bene, avete bisogno di una buona dose di pazienza. Tirate fuori gli abiti dal guardaroba, osservateli uno ad uno e cercate di capire se vale la pena o meno conservarli. Se pensate di indossarli ancora, allora sì, altrimenti – anche nel caso in cui non li mettete da tempo – donateli. 
  3. Selezione. Una volta fatta una cernita degli indumenti, bisogna organizzarli. Quelli della stagione passata vanno messi in un altro guardaroba oppure, se non disponete di questo spazio, dovete procurarvi contenitori in plastica trasparente (così da vedere facilmente il contenuto) o sacchetti sottovuoto, così da ottimizzare gli spazi. Anche i vestiti di stagione, che andrete a riporre nell’armadio, devono essere attentamente selezionati. Ciò che non va più bene, magari per cambio taglia o stile, datelo via. 
  4. Organizzazione. Una volta effettuata l’ardua scelta dovete sistemare i vestiti. Di solito è consigliabile suddividerli per tipologia: maglie da una parte, pantaloni da un’altra e gonne da un’altra ancora. In questo modo farete ordine e vi sarà più facile trovare ciò di cui avete bisogno al mattino. 

A chi donare gli indumenti usati a Chieti?

E dei vecchi vestiti che farsene? A Chieti sono attivi dei servizi di raccolta di indumenti usati, così da potervi disfare di ciò di cui non avete più bisogno. Quindi, se non sapete a chi donarli – magari in un centro o a una famiglia che ne ha necessità – potete rivolgervi alla Caritas del territorio, che provvederà a raccogliere gli abiti e smistarli, oppure potete riporre le buste con i vestiti nei cassettoni Humana, collocati in vari punti della nostra città e nel resto della provincia. Qui, infatti, potrete vedere la mappa dei punti di raccolta. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come affittare una casa vacanze a Chieti: informazioni e documenti utili

  • Coronavirus: trucchi e consigli per pulire e disinfettare il condizionatore

  • Giardino illuminato e irrigato grazie alla domotica: le soluzioni smart per l’outdoor

Torna su
ChietiToday è in caricamento