Idrocoltura, la tecnica per coltivare le piante senza terra

Una volta scelte le piante su cui praticare questa tecnica di coltivazione, bisogna liberarle dalla terra, ripulendo le radici con acqua corrente e tagliando le parti secche

@Unsplash

L’idrocoltura è una tecnica per coltivare le piante senza l’uso di terra. Chi ne ha diverse in casa, può tentare questo metodo, molto utilizzato in agricoltura. La maggior parte delle piante da appartamento e depurative si sposano bene all’idrocoltura.  

Come funziona l’idrocoltura

Per l’idrocoltura servono:

  • vasi trasparenti
  • argilla espansa
  • indicatori di livello
  • bastoncino di legno

Una volta scelte le piante su cui praticare questa tecnica di coltivazione, bisogna liberarle dalla terra, ripulendo le radici con acqua corrente e tagliando le parti secche.

Il vaso va riempito per due terzi di argilla espansa. All’interno bisogna collocare la pianta spingendo le radici con un bastoncino. In questo modo potranno essere libere di crescere ed espandersi.

A quali piante è adatta l’idrocoltura

Tra le piante che beneficiano di più da questa tecnica ci sono orchidea, ibisco, spatafillo e anturio ma anche talee, ficus, dracena e rosmarino. Non tutte le piante grasse sono adatte, ma sicuramente l’aloe è tra le più consigliate.

Prodotti online per l’idrocoltura

Concime idrocoltura

Argilla espansa

Perle gel per vasi

Pietre ghiaia decorativa

Vaso trasparente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come coltivare l’ortensia in vaso o in giardino per averla sempre piena di fiori colorati

  • Come prendersi cura dei gerani, adatti a tutti i luoghi

  • Pulire casa con il vapore: perché conviene e come farlo

  • Acquistare casa: diminuisce la capacità di spesa anche a Chieti

  • Come cambiare pavimento senza togliere le piastrelle

  • Giocattoli sempre puliti: come disinfettarli e igienizzarli per renderli più sicuri

Torna su
ChietiToday è in caricamento