Domotica

Come eliminare il cattivo odore dalla lavatrice

Un problema fastidioso

Dopo un po’ di tempo, anche la migliore delle lavatrici può iniziare a lavare male, emanare cattivo odore e presentare dei segni di cedimento. Le cause quali sono? Dipende tutto da come si utilizza l’elettrodomestico e dalla cura che gli rivolgiamo.

E allora come si elimina il cattivo odore dalla lavatrice? È necessario identificare il problema, che può essere l’acqua troppo calcare, che ostruirebbe le tubature. Oppure possono essere i tubi di scarico: in tal caso si avvertirebbe l’odore cattivo anche da altri scarichi domestici. Vero è che i tubi potrebbero essere intasati dall’uso eccessivo del detergente per il bucato.

Cosa fare in caso di cattivo odore

La pulizia è l’unica arma possibile per sconfiggere il cattivo odore dalla lavatrice. Bisogna pulire, quindi, ogni piccola parte dell’elettrodomestico.

Cestello. Iniziare con uno spray che contiene una soluzione di acqua e aceto oppure uno sgrassatore con candeggina, da vaporizzare nel cestello e anche sulle guarnizioni di gomma, che trattengono sporco e muffa. Infine, mettere nel cestello un bicchiere di aceto e bicarbonato e azionare un lavaggio breve a vuoto.

Tubature. Ci sono prodotti per pulire le tubature, ma si può anche procedere con un lavaggio a vuoto.

Filtri. I filtri di carico e scarico dell’acqua vanno puliti e igienizzati spesso. Vanno smontato quando la lavatrice è spenta e i rubinetti chiusi.

Come prevenire il cattivo odore?

Conviene fare, almeno una volta al mese, un lavaggio a vuoto con aceto, bicarbonato o limone.

Ulteriori consigli utili

  • Quando non è in funzione, tenere lo sportello aperto per far arieggiare
  • Usare spesso l’aceto se l’acqua è molto calcarea
  • Non esagerare con i detergenti, in particolar modo quelli in polvere
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come eliminare il cattivo odore dalla lavatrice

ChietiToday è in caricamento