È tempo di decorazioni natalizie: come addobbare casa a Natale, tra tradizioni e tendenze

Di decorazioni e addobbi natalizi ce ne sono di ogni genere

Il 25 dicembre si avvicina inesorabilmente: sapete già come decorare casa a Natale? Di decorazioni e addobbi natalizi ce ne sono di ogni genere. Le vetrine dei negozi di Chieti, così come quelle dei centri commerciali, sono ormai già piene di tutto ciò di cui avete bisogno.

C’è davvero di tutto, ma da dove iniziare? Come addobbare casa senza esagerare o creare un ambiente “stonato”? Vediamo quali sono i consigli utili per accogliere gli ospiti in un’abitazione calda, accogliente e confortevole e soprattutto a tema.

Colori natalizi

Il rosso è il colore del Natale per tradizione. È la tinta di cui si colora il vestito di Babbo Natale, quindi tutto ciò che riguarda questa festività. Persino la carta regalo è declinata in questa cromia sfavillante e decisa! Gli addobbi natalizi, quindi, potete sceglierli in questa tonalità, ma se volete ce ne sono tante altre, che possono fare al caso vostro.

Tra queste troviamo altri grandi classici, come il verde muschio e il bianco. Se invece desiderate qualcosa di più splendente, puntate sulle tinte metallizzate, in particolar modo oro e argento. L’alternativa finale è quella di osare con cromie inaspettate, magari pastello o fluorescenti, ma solo se ne siete davvero convinti!

È bene sapere, inoltre, che non volete seguire un tema cromatico, potete invece scegliere quello materico. Infatti le decorazioni di Natale potranno essere caratterizzati da un unico materiale, che potrebbe essere legno, vetro o feltro.

Albero di Natale: vero o sintetico?

In questi ultimi anni è sempre più diffusa l’idea di utilizzare un albero di Natale vero, al posto di uno finto. Innanzitutto, prima di effettuare la scelta, sinceratevi della grandezza, perché dovrà essere proporzionale a quello dell’ambiente che lo ospiterà.

Per quanto riguarda se è meglio l’albero di Natale finto o vero, sappiate che la scelta è etica. Avere un albero di Natale vero in casa significa averlo tagliato e portato via dal bosco. Il luogo ideale per un abete naturale è il giardino, anche perché in casa diffonderà odori che aiuteranno a respirare l’atmosfera natalizia, ma che non a tutti possono piacere. Inoltre perderà gli aghi, specialmente se l’esemplare acquistato non è stato tagliato di recente.

Come sceglierlo? Per scoprire se un abete naturale è “fresco” o meno basta sfiorarlo con le mani e vedere quanti aghi perde. Più ne cadono, più è datato. Da tenere conto anche del peso: più è pesante più è recente.

Presepe: sì o no?

La tradizione italiana prevede che nelle nostre case sia presente un presepe a Natale. Per farne uno davvero bello, bisogna essere creativi e soprattutto appassionati oltre che avere molto tempo da dedicargli. In alternativa si possono acquistare quelli già preconfezionati ma, se si ha davvero poco spazio, è meglio scegliere delle decorazioni della natalità, in ceramica ad esempio, da posizionare sui mobili.

Mai esagerare

Premesso che ognuno dentro casa sua fa quel che vuole, bisogna tenere conto degli spazi. Se per decorare l’intera casa, si finisce per avere poco o per niente spazio per muoversi quotidianamente, figuriamoci poi in caso di pranzi e cenoni homemade, meglio fare un passo indietro e riconsiderare il tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decorazioni e addobbi di Natale: quali scegliere e come sfruttarli al meglio

  • È meglio l’albero di Natale vero o finto?

  • Serra fai da te: come costruirne una handmade

  • Natale in sicurezza: come addobbare casa senza rischi

Torna su
ChietiToday è in caricamento